INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Rinnovabili: convegno internazionale in Abruzzo

Incontro a Pescara con network mondiale dii Desert Energy

L’Abruzzo protagonista della transizione energetica, grazie alla costruzione di una filiera dell’idrogeno green, dalla componentistica alla logistica, per arrivare alla produzione del vettore da fonti rinnovabili come eolico e fotovoltaico, e alla successiva distribuzione e utilizzo, come alternativa alle fonti fossili. Non più solo per ragioni ambientali, ma anche di sostenibilità economica e finanziaria.

Questo il focus del convegno internazionale “Energy for the future of industrial areas”, che avrà luogo nella sala Europa dell’Aurum di Pescara, mercoledì 13 aprile, dalle ore 9.30 alle 18.00, organizzato dall’Agenzia regionale delle attività produttive (Arap). Un appuntamento che nasce come sviluppo dei contatti e delle intese che Arap ha attivato nelle passate settimane in una missione all’Expo di Dubai: in particolare la Agenzia regionale, nella metropoli Emiratina è entrata nel Board Dii desert Energy, network pubblico-privato di dimensioni planetarie sul fronte delle energie rinnovabili, composto da oltre 50 imprese e organizzazioni di 25 Paesi.

Arap sempre a Dubai, ha partecipato all’importante convegno internazionale The 5th CBC annual leadership forum, davanti a una platea di investitori interessati al settore delle energie rinnovabili.

“In questo momento particolare – ha spiegato l’assessore Nicola Campitelli – stiamo potenziando e accelerando tutte le misure che la Regione Abruzzo ha la possibilità di attivare in campo energetico. Lungo questo percorso Arap sta facendo, anche alla luce della delibera di giunta 44 del 2022, un lavoro eccellente, affermandosi come protagonista nel contesto internazionale entrando nel consorzio DII – Desert Energy, e dando vita ad iniziative di carattere operativo che daranno presto ai nuclei industriali lo strumento per fornire energia alle imprese abruzzesi sostenibile ambientalmente ed economicamente”.

Ospiti dell’evento Paul Van Son e Cornelius Matthes, rispettivamente presidente e ceo di Dii desert Energy.

Oltre a Campitelli, prevista la partecipazione di Vannia Gava, sottosegretario di Stato al Ministero della transizione ecologica, del presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio, dell’assessore regionale alle Attività produttive, Daniele D’Amario, del presidente di Arap, Giuseppe Savini, del presidente della Confindustria Abruzzo, Marco Fracassi, dell’ad di Adriafer, società che gestisce il trasporto ferroviario afferente al porto di Trieste, Maurizio Cociancich, e dell’ad di Sangritana, Alberto Amoroso. ​Il presidente dell’Arap, Giuseppe Savini: “Le imprese abruzzesi devono partecipare al nostro sforzo di modernizzazione dei nuclei industriali e dare un contributo concreto ai nostri programmi volti a rendere i nostri territori dove si fa impresa attrattivi e competitivi anche da un punto di vista energetico”. Nel pomeriggio sono previsti infine meeting e tavoli tematici B2B su “produzione di idrogeno” “mobilità H2” “ricerca e sviluppo” e “start up da filiera H2”. A moderare i lavori sarà il direttore generale di Arap, Antonio Morgante.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Finanza sequestra capi falsi griffati

Oltre 300 i capi di abbigliamento contraffatti sequestrati dai militari
Redazione IMN

Parco del Sole L’Aquila: 4 settimane di laboratori

L’obiettivo principale è stato quello di motivare e stimolare la coesione sociale. Il progetto ...
Redazione IMN

Lago di Barrea: intesa Enel – Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise per l’ambiente e il turismo

Redazione IMN