INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Rigopiano: Paride, Pierluigi, Enzo, Matteo e Luigi, grazie allo straordinario coraggio degli eroi marsicani

Hanno sfidato la neve e il pericolo di nuove slavine, procedendo per ore nell’oscurità fino ad arrivare sul luogo della tragedia. Si tratta di Paride GallesePierluigi TacconeEnzo VentimigliaMatteo Bernetti e Luigi Bianchi, avezzanesi e marsicani volontari del Soccorso alpino e speleologico – sezione di Avezzano. Hanno così “battuto la pista”, tracciando il percorso per le altre squadre di soccorso, che avevano inizialmente deciso di procedere seguendo la turbina, costretta poi a fermarsi lungo la via per l’hotel Rigopiano.

 

«È con vivo orgoglio che esprimo ai nostri ragazzi il ringraziamento mio e di tutta l’Amministrazione – ha rimarcato il sindaco Giovanni Di Pangrazio – sono stati tra i primi a partire e ad arrivare sul luogo della tragedia, spinti dalla necessità di dare il loro contributo, armati della loro preparazione e del grande senso civico. Sono stati in grado di prendere rapidamente decisioni coraggiose, con grande senso di responsabilità. Nell’immane tragedia che si è abbattuta sulla nostra terra e sul Centro Italia, questi volontari, come i tanti soccorritori che con abnegazione stanno operando in condizioni estreme, rappresentano pienamente il senso di appartenenza alla comunità».

 

Particolare vicinanza e gratitudine nei confronti dei volontari del CNSAS di Avezzano è stata espressa anche dal dottor Gianfranco Gallese, medico del soccorso alpino e speleologico ed ex presidente regionale, nonché consigliere comunale delegato alla Protezione civile, che ha sottolineato il valore e l’altruismo dei volontari i quali, afferma: «Sono un esempio di dedizione straordinaria e silenziosa, tanto che si trovano a disagio sotto i riflettori. È così, lontano dai clamori, che loro e tanti volontari del soccorso continuano a operare, dando la misura delle migliori qualità degli abruzzesi e degli italiani».

 

 

Fonte ufficiostampa@comune.avezzano.aq.it

Altre notizie che potrebbero interessarti

Avezzano, raccolti 18 quintali di immondizia nella discarica abusiva di via Peschio Vitale

Redazione IMN

Acqua non potabile quella del Gran Sasso, divieti nel Teramano

Redazione IMN

Bracco «Assurdo non finanziare la manutenzione della Superstrada del Liri»

Redazione IMN