INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS

Rigopiano, non solo i sei indagati per omicidio: «C’è un altro filone di inchiesta»

«C’è un altro filone dell’inchiesta, quello relativo al crollo, che riguarda l’iter autorizzativo e la realizzazione della struttura». Così il procuratore aggiunto della Repubblica di Pescara, Cristina Tedeschini, a proposito dell’inchiesta relativa alla tragedia dell’Hotel Rigopiano in cui hanno perso la vita 29 persone, 11 i superstiti. «Questo filone di indagine – ha aggiunto – si colloca in un tempo diverso rispetto ai decessi e andrà a cercare i nomi di persone lontane nel tempo. Il crollo è avvenuto adesso e occorrerà andare a ricercare condotte colpose di chi, insieme naturalmente ad una valanga, ha concorso a cagionare il crollo di un edificio, con chi ha preso decisioni di realizzare quella struttura, con il progettista, con il geologo che forse doveva fare un esame del terreno».

Per quanto riguarda il primo filone di indagine, sono indagate sei persone, tra cui il presidente della Provincia di Pescara, Antonio Di Marco, il sindaco di Farindola, Ilario Lacchetta, e Bruno Di Tommaso, gestore dell’albergo e amministratore e legale responsabile della società “Gran Sasso Resort & SPA”. Gli indagati sono accusati di omicidio e lesioni colpose e di rimozione od omissione dolosa di cautele contro infortuni sul lavoro.

 

 

Fonte AGI

Foto di http://www.today.it

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. L’amministrazione De Angelis verso il primo Consiglio comunale: per la Giunta è quasi fatta

Gioia Chiostri

VIDEO. Tua anticipa la corsa scolastica della Vallelonga: nuovi orari in vigore dal 16 aprile

Kristin Santucci

Minaccia di morte la sua ex, ascia alla mano: arrestato 53enne di Castel Di Sangro

Gioia Chiostri