INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Rigopiano: “Mai più!”

Ieri il triste anniversario abruzzese. 29 furono le vittime. La Politica regionale commemora.

Ieri, l’anniversario nero di Rigopiano per la Regione Abruzzo.

Il presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri ha partecipato, nella mattina, alla commemorazione della tragedia.

Presente innanzitutto al momento di raccoglimento nel luogo dove persero la vita 29 persone e poi alla fiaccolata con i familiari delle vittime che si è conclusa nel piazzale della Chiesa di San Nicola di Farindola dove si è tenuta la Santa Messa.

“Siamo qui come 3 anni fa – ha detto Sospiri – non solo per esprimere la nostra vicinanza a chi ha perso i propri cari in questa immane tragedia, ma per testimoniare il nostro impegno come amministratori. La Regione Abruzzo è al lavoro e metterà in campo tutti le azioni necessarie affinché catastrofi come questa non si ripetano più”.

PEZZOPANE: ” RICORDO OGNI ISTANTE DI QUELLA NOTTE TREMENDA” – “Quelle lacrime che non ridanno la vita. Ricordo ogni istante di quella notte, ogni telefonata, ogni speranza offesa”. A raccontarlo è l’onorevole Stefania Pezzopane.

“Cercavo con il cellulare di chiamare Roberto, Marinella e chi avevo conosciuto li all’hotel e che ricordavo per il sorriso e la gentilezza. Ma la trappola è stata mortale per troppi. E tre anni di lacrime non restituiscono quelle vite schiacciate dalla violenza della valanga e dalla vergognosa stupidità degli uomini. Penso a chi da tre anni piange ogni giorno le persone perdute e so che vicinanza e solidarietà non bastano. Ci vogliono verità e giustizia”, così ha concluso la parlamentare del Pd.

Altre notizie che potrebbero interessarti

A Tagliacozzo “Sveliamo l’Iran”

Un incontro dell’Istituto Liberale Benedetto Croce per raccontare la rivalsa della donna
Redazione IMN

La solidarietà è un calice di vino rosso e vino bianco mescolati assieme: Fisar AQ x Amatrice

Gioia Chiostri

Val di Sangro, presidio di sicurezza in zona industriale

Decisione giunta dopo vari episodi di criminalità
Redazione IMN