INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Ricoveri Covid, “In Abruzzo si prevede peggioramento”

Parruti: "A Pescara in intensiva 14 pazienti, di cui 12 non vaccinati"

n Abruzzo, dall'inizio dell'emergenza, sono stati registrati 450 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, anche attraverso l'Istituto Zooprofilattico di Teramo. Rispetto a ieri si registra un aumento di 65 nuovi casi. 190 pazienti sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva (20 in provincia dell'Aquila, 35 in provincia di Chieti, 122 in provincia di Pescara e 13 in provincia di Teramo), 48 in terapia intensiva (4 in provincia dell'Aquila, 10 in provincia di Chieti, 23 in provincia di Pescara e 11 in provincia di Teramo), mentre gli altri 192 sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl (5 in provincia dell'Aquila, 27 in provincia di Chieti, 108 in provincia di Pescara e 52 in provincia di Teramo). Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 17 pazienti deceduti: 2 uomini di Crecchio, un uomo e una donna di Ortona, un uomo e una donna di Pianella, una donna di Casoli, una donna di Paglieta, tre uomini di Castiglione Messer Raimondo, un uomo di Chieti, un uomo di Collecorvino, una donna di Montesilvano, un uomo di Pescara, un uomo di Città Sant'Angelo e una donna di Guglionesi, in Molise (spetterà in ogni caso all'Istituto Superiore di sanità attribuire le morti al Coronavirus, in quanto si tratta di persone già affette da patologie pregresse); 8 pazienti clinicamente guariti (che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici); 2 guariti (che hanno cioè risolto i sintomi dell'infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi). Il totale potrebbe essere differente, in quanto alcuni dei pazienti clinicamente guariti sono ancora in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 2695 test, di cui 1606 sono risultati negativi. La differenza tra il numero dei test eseguiti e gli esiti, è legato al fatto che più test vengono effettuati sullo stesso paziente. Nel totale viene considerato anche il numero degli esami presi in carico e tuttora in corso. Dei casi positivi, 30 si riferiscono alla Asl Avezzano-Sulmona-L'Aquila, 80 alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti, 259 alla Asl di Pescara e 81 alla Asl di Teramo. Va precisato che il numero elevato di casi registrati a Pescara è anche legato al fatto che al Santo Spirito accedono pazienti provenienti anche da altre aree della regione.

“Abbiamo dovuto espandere la zona di ricovero, portandola a 137 posti e questo lo considero davvero preoccupante. Nei prossimi giorni, con 5mila contagi quotidiani in Avruzzo, si prevede un peggioramento della situazione, per quanto riguarda l’occupazione dei posti letto sia in Terapia intensiva che in area medica. In Intensiva al momento ci sono 14 malati, di cui 12 non vaccinati“.

Così all’Adnkronos, Giustino Parruti, direttore dell’Unità operativa complessa di Malattie infettive dell’ospedale Santo Spirito di Pescara.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Morino, è morta la donna investita da un camion

La donna non ce l'ha fatta
Redazione IMN

Civitella Roveto: ordinanza per “salvare” il Capodanno dal Covid-19

Firmata dal sindaco Oddi l'ordinanza per Capodanno. Un testo che prevede limitazione degli orari e ...
Redazione IMN

Giovenco, Iulianella tuona contro Marsilio

Il primo cittadino: «Scenari di siloniana memoria. Usa i 50 milioni del Masterplan per togliere ...
Redazione IMN