INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Ricostruzione, ok all’entrata in esercizio dell’impianto trattamento macerie di Capitignano

Il presidente della Giunta regionale, Luciano D’Alfonso, ha autorizzato con propria ordinanza l’entrata in esercizio dell’impianto mobile ubicato in località Cava di Mozzano a Capitignano, per il trattamento delle macerie provocate dagli eventi sismici del 2016 e 2017 nei Comuni di Campotosto, Capitignano e Montereale.

 

La struttura, di proprietà dell’Aciam di Avezzano, potrà trattare un massimo di 640 tonnellate giornaliere di materiali, per un totale di 120mila tonnellate l’anno. Il progetto definitivo per il Deposito Temporaneo Intercomunale di Cava di Mozzano era stato approvato dalla Regione lo scorso agosto. Si occuperà del trattamento di materiali inerti non pericolosi, che saranno lavorati per la produzione di aggregati riciclati da utilizzare in edilizia.

 

L’autorizzazione rilasciata all’Aciam è valida fino al prossimo 31 dicembre, salvo proroghe che dovessero rendersi necessarie.

 

 

Fonte: ASIPRESS

 

Foto di: ilmartino.it

Altre notizie che potrebbero interessarti

Antimafia in Abruzzo: usura, spaccio ed estorsioni, scatta il sequestro di capitali

Redazione IMN

Incidente stradale sulla Cicolana: 2 feriti, di cui uno uno grave

Gioia Chiostri

Transiberiana d’Italia: arriva l’idea per favorire l’accesso agli impianti dell’Alto Sangro

Redazione IMN