INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

“Restate a casa”, Questore dell’Aquila emette ordinanza anti-assembramento

Scattano controlli ancora più rigorosi nell'Aquilano.

Salvati due cani scappati per i botti di Capodanno

L’emergenza epidemiologica Covid-19 ha imposto l’adozione di alcune misure urgenti, poste in essere in attuazione dei provvedimenti della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nonché, in ultimo, con il decreto del Ministro della Salute, tese al contenimento e alla gestione del fenomeno.

Nella necessità di procedere ad una sensibilizzazione delle persone ad evitare incontri non necessari, limitandosi esclusivamente a spostamenti ispirati a ragioni di necessità, di salute, di lavoro, ovvero per il raggiungimento della propria abitazione, i provvedimenti vanno nella doppia direzione di limitare al massimo la mobilità sul territorio e di impedire assembramenti di persone.

A seguito di accordi presi, attraverso un Comitato presieduto dal Prefetto Cinzia Torraco e con la presenza delle Forze di polizia e di quelle provinciali e locali, il Questore della provincia di L’Aquila ha emesso un’ordinanza tesa ad assicurare una capillare attività di sorveglianza e controllo del territorio per il rispetto delle dette misure.

In particolare, alla luce anche del recente decreto del Ministro della Salute, sono stati intensificati i servizi di polizia non solo nell’ambito cittadino, grazie alla collaborazione intrapresa con le Autorità di governo degli enti territoriali, ma anche sulle reti stradali e autostradali dell’intera provincia, soprattutto quelle di accesso e di deflusso in determinate località turistiche.

Il reticolo di controllo e verifica, che registra la partecipazione di equipaggi della Polizia di Stato della Questura e delle unità operative delle Specialità della Stradale e della Ferroviaria, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia Provinciale, nonché delle Polizie locali di L’Aquila e dell’intera provincia, ha consentito l’accertamento nei confronti di migliaia di persone, di veicoli, di esercizi commerciali, luoghi di aggregazione quali supermercati, ospedali, farmacie nonché le reti viarie e ferroviarie.

Le azioni poste in essere che, preme sottolineare, hanno avuto quale scopo primario l’informazione delle persone sulla necessità di “restare a casa” ed evitare una mobilità immotivata, sono stati molto rigorosi, seppur non connotati da una condotta afflittiva.

Nella logica di condividere il momento delicato che si sta affrontando da parte di tutti, lo stesso Questore ha inteso operare un’azione di sensibilizzazione e di vicinanza nei riguardi dei cittadini, muovendosi nei vari luoghi sopra indicati e, unitamente agli innumerevoli operatori della sicurezza, informando le persone, durante i controlli svolti, sull’assoluta necessità del rispetto delle regole dettate. A tal proposito, è stata registrata una grande maturità e consapevolezza da parte della cittadinanza sulla necessità di seguire le indicazioni date, ovviamente intervenendo in maniera sanzionatoria verso i non numerosi trasgressori delle disposizioni di legge.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Caso di scippo, l’arresto del malfattore avviene tramite Whatsapp

Gioia Chiostri

Notte Bianca a Capistrello

Venerdì 23 agosto è festa nel centro rovetano
Redazione IMN

Decreto Rilancio: ecco i contenuti

Tutti i settori rientranti nelle misure del governo per la ripartenza
Redazione IMN