INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Regione, sicurezza delle scuole: 320 milioni per l’Edilizia

La Giunta Regionale, su proposta dell’assessore con delega all’Edilizia Scolastica, Lorenzo Berardinetti, nel corso dell’ultima seduta ha approvato le graduatorie finalizzate alla redazione del Piano triennale Regionale di Edilizia scolastica, per il triennio 2018/2020 e il Piano Annuale 2018, redatto sulla base delle istanze presentate da Comuni e Province, per la messa in sicurezza del patrimonio edilizio scolastico. «Con l’approvazione di questa delibera, resa possibile grazie al solerte lavoro di istruttoria svolto dagli uffici – ha commentato Berardinetti – abbiamo consentito alla Regione Abruzzo di rispettare i tempi dettati dal MIUR ed avere una graduatoria già approvata e pronta per accogliere i nuovi riparti nazionali».

«Si tratta di un programma importante per l’edilizia scolastica, che nei prossimi tre anni potrà avere a disposizione edifici all’avanguardia dal punto di vista della sicurezza sismica, dell’efficientamento energetico e di tutti gli interventi necessari per il miglioramento della qualità della offerta scolastica». Entro i termini stabiliti sono pervenute n. 165 istanze di contributo, per adeguamento sismico, messa a norma ed eliminazione del rischio negli edifici scolastici, così suddivise per territorio: Provincia dell’Aquila numero 26 istanze per edifici scolastici che ospitano 3.427 alunni (Totale Programma Interventi euro 39.872.529,58) ? Provincia di CHIETI n. 63 istanze per edifici scolastici che ospitano 12.099 alunni (Tot. Prog. euro 97.836.973,73) Provincia di Pescara n. 34 istanze per edifici scolastici che ospitano 8667 alunni (Tot.Prog. euro 59.539.057,58); Provincia di Teramo numero 42 istanze per edifici scolastici che ospitano 11.431 alunni (Tot. Prog. euro 124.783.307,18); Tale Piano, che dovrà costituire il fabbisogno regionale in materia di edilizia scolastica, verrà inviato al Ministero dell’Istruzione al fine dell’inserimento delle relative istanze nella Programmazione Unica nazionale.

La disponibilità finanziaria che verrà assegnata alla Regione Abruzzo per la copertura degli interventi, sarà ripartita per ambito provinciale, sulla base delle richieste pervenute, tenuto conto della popolazione scolastica interessata, secondo le seguenti percentuali di riparto: ambiti provinciali: Popolazione scolastica istanze pervenute Percentuale di risorse spettanti per ambito L’Aquila 3.427 istanze pervenute, pari al 9,62% CHIETI 12.099 istanze pervenute, pari al 33,96% PESCARA 8.667 istanze pervenute, pari al 24,33% Teramo 11.431 istanze pervenute, pari al 32,09% totale 35.624 istanze pervenute.

Le somme saranno assegnate secondo 3 annualità. Le risorse acquisite per l’annualità 2018 andranno a coprire, secondo l’ordine di graduatoria, il fabbisogno degli interventi inseriti nel Piano annuale 2018 che in totale sono 42, ovvero gli interventi prontamente cantierabili.

Fonte: Regione Abruzzo

Foto di: InfoMediaNews  

Altre notizie che potrebbero interessarti

La Presidente del Senato ricorda le vittime del sisma

Redazione IMN

Rigopiano: domenica presentazione di un libro sulla catastrofe

Redazione IMN

‘Giornata mondiale del Libro’, Pescara racconta i suoi poeti scomparsi

Redazione IMN