INFO MEDIA NEWS
NEWS SLIDE TV Sport

Regione, nuova ordinanza per gli sport di contatto

Ieri sera la firma dell'ordinanza numero 78 da parte del governatore Marsilio.

Stop per le manifestazioni sportive in tutte le Marche

Il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, ha firmato, ieri in serata, l’ordinanza numero 78, inerente le linee guida relative agli sport di contatto e di squadra e degli eventi e competizioni sportive; modifiche e integrazioni all’allegato all’ordinanza numero 74 e disposizioni relative alla legge regionale numero 77/2000.

Di seguito le linee guida per lo svolgimento degli sport di contatto e di squadra, nonché degli eventi e delle competizioni sportive: Allegato-1-ORDINANZA-n.-78

Le linee guida abrogano e sostituiscono tutte le disposizioni pregresse, contenute nell’ordinanza numero 72. Fermo restando l’attuale curva epidemiologica regionale, è anticipata al 24 agosto la partecipazione del pubblico agli eventi sportivi di minore entità, che non superino, però, il numero massimo di mille spettatori per gli stadi all’aperto e di 200 spettatori per gli impianti sportivi al chiuso. Occorre, inoltre, assicurare la prenotazione e l’assegnazione preventiva del posto a sedere, con adeguati volumi e ricambi di aria, nel rispetto del distanziamento sociale, sia frontalmente che lateralmente. Resta l’obbligo di misurazione della temperatura corporea all’accesso e l’utilizzo della mascherina.

Tramite la firma ufficiale dell’ordinanza, vengono approvati anche i contenuti dell’allegato 2: Allegato-2-ORDINANZA-n.-78 l’allegato va a modificare e ad integrare omologhe parti dell’allegato dell’ordinanza precedente in materia di sport e manifestazioni sportive, la numero 74.

Altre notizie che potrebbero interessarti

L’Aquila, arrestato 68enne per attestazione di falsa identità

Redazione IMN

Fiamme tra Oricola ed Arsoli e a fuoco un tetto a Pescina: Vigili del Fuoco di Avezzano in azione

Gioia Chiostri

Di Pangrazio su Palazzo Torlonia: «Il progetto è una certezza, smentito ogni scetticismo»

Redazione IMN