INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Regione, accertato l’ingresso dei nuovi consiglieri in Consiglio: tutti i nomi dei sostituti

La conferenza dei capigruppo, costituita in ‘Giunta per le elezioni, le ineleggibilità e le immunità’, ha adottato nella riunione di ieri una delibera con cui si accerta che i candidati aventi diritto ad essere proclamati eletti per la sostituzione temporanea ed in supplenza dei Consiglieri dichiarati assessori, sono:

Antonietta La Porta (primo candidato non eletto, nella lista “Lega Salvini Abruzzo” della circoscrizione di L’Aquila, in sostituzione dell’assessore Emanuela Imprudente), Fabrizio Montepara (primo candidato non eletto, nella lista “Lega Salvini Abruzzo” della circoscrizione di Chieti, in sostituzione dell’assessore Nicola Campitelli), Luca De Renzis (primo candidato non eletto, nella lista “Lega Salvini Abruzzo” della circoscrizione di Pescara, in sostituzione dell’assessore Nicoletta Verì), Mario Quaglieri (primo candidato non eletto, nella lista “Fratelli d’Italia” della circoscrizione di L’Aquila, in sostituzione dell’assessore Guido Liris), Daniele D’Amario (primo candidato non eletto, nella lista “Forza Italia” della circoscrizione di Chieti, in sostituzione dell’assessore Mauro Febbo).

Successivamente, il presidente Lorenzo Sospiri, sempre nella giornata odierna, ha riunito l’Ufficio di Presidenza che proclamato eletti alla carica di consigliere regionale Antonietta La Porta, Fabrizio Montepara, Luca De Renzis, Mario Quaglieri, Daniele D’Amario.

I nuovi consiglieri subentreranno nelle funzioni il giorno successivo alla presa d’atto da parte del Consiglio regionale, già convocato per il prossimo 19 marzo.

Fonte: Regione Abruzzo

Foto di: Abruzzo24Ore

Altre notizie che potrebbero interessarti

Asl 1, scioperano i medici di continuità assistenziale

Astensione dal lavoro 17, 18 e 19 luglio dalle 20 alle 24
Redazione IMN

Incidente sul Gran Sasso: grave un’escursionista irlandese

Redazione IMN

VIDEO. La festa della donna, oggi e alle origini: «Si è libere se si mantiene la dignità»

Alice Pagliaroli