INFO MEDIA NEWS
Cultura NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Rapino diventa il set di un film

Il lungometraggio “𝙏𝙧𝙤𝙥𝙥𝙖 𝙛𝙖𝙢𝙞𝙜𝙡𝙞𝙖!” sarà girato a Rapino

Il Comune di Rapino è stato scelto quale set cinematografico per la realizzazione di un film di importanza nazionale e internazionale diretto dal regista Pierluigi Di Lallo e prodotto dalla Gatto Film. Una eccezionale e grandiosa occasione che vedrà coinvolto tutto il paese in quello che sarà un progetto di notevole rilevanza culturale e turistica e al contempo una straordinaria opportunità di promozione del paese e dell’intera regione, con la sua particolare vicinanza tra mare e montagna.
Il regista frentano Pierluigi Di Lallo torna dietro la macchina da presa e dopo il successo del suo ultimo film “Nati 2 volte”, premiato all’ ICFF di Toronto, riprende le lavorazioni per un nuovo lungometraggio dal titolo “𝙏𝙧𝙤𝙥𝙥𝙖 𝙛𝙖𝙢𝙞𝙜𝙡𝙞𝙖!” che sarà girato tra Abruzzo e Canada e per il quale si è già dato il via ai casting. Nello specifico si cercano: un ragazzino con età tra i 8 e 12 con accento abruzzese o dizione pulita; attrice 35/45 anni con accento abruzzese; attore tra i 35/45 anni con accento abruzzese; attore/attrice 56/65 anni con accento abruzzese.

“Questo è un sogno” dichiara il Sindaco di Rapino Rocco Micucci, “che dobbiamo impegnarci tutti insieme a realizzarlo, entrando in quel circuito di terre da film che ha fatto la fortuna di molti luoghi”. Per questo L’Amministrazione Comunale ha promosso un primo incontro con le attività ricettive e di ristorazione, che hanno accettato di sottoscrivere un protocollo d’intesa col quale si uniscono in una unica aggregazione, di cui è capofila proprio il Comune di Rapino, per offrire ospitalità alla troupe e agli attori, che nelle prossime settimane si stabiliranno nel paese ai piedi della Maiella.
Micucci, non senza una certa emozione, spiega che si tratta di – “un progetto straordinario, sicuramente per la valenza culturale del film, ma soprattutto perché è una operazione di marketing territoriale che non ha prezzo e non ha competitor. Non raggiungeremmo mai i risultati che questo progetto ci può portare a breve e lunga scadenza con altri metodi”.-
Sono comprensibili le parole del primo cittadino se si pensa che la promozione non è solo il film, che si gira a Rapino e avrà Rapino come protagonista, oltre gli attori naturalmente. Ma la partecipazione a concorsi nazionali e internazionali, il trailer, il passaggio nelle sale, la visione poi in tv, la colonna sonora, sono tutti elementi di promozione.
Una Rapino che vola come dice uno slogan coniato dallo stesso Sindaco Micucci, appassionato di droni e di riprese, e questa volta vola veramente in alto.

Altre notizie che potrebbero interessarti

200 studenti tra i luoghi simbolo della Seconda Guerra Mondiale: accade in Abruzzo

Maurizio Di Cintio

Migranti: avviso pubblico per Centri di Accoglienza in Provincia

La Prefettura dell'Aquila ha diramato un avviso esplorativo per la manifestazione di interesse a ...
Redazione IMN

Nuova scossa di terremoto 3.7 in provincia di Reggio Emilia

Redazione IMN