INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Quarantena “aziendale”: come comunicare sui social?

Eh sì, la Quarantena, o per meglio dire, il lockdown farà male nel lungo periodo al cuore aziendale italiano. In questo momento di stasi, di fermo e di stop come si può rimanere vivi in rete? I consigli dell'esperta.

Abbiamo interpellato un’esperta del settore, ovvero Simona Di Berardino, docente di Social Media Marketing, Seo Specialist e Web Marketing Specialist per The Digital World, nota Web Agency marsicana. Nel nostro piccolo redazionale, vogliamo contribuire a far sentire meno sole le aziende e le imprese d’Abruzzo, con un ventaglio di consigli utili e “pillole” su come restare vivi e attivi, in questo momento di profondo stress e silenzio, sui social. Continuare a fare rumore, insomma, anche se la saracinesca fisica è abbassata e la quarantena è ancora lunga. Non smettere di brillare, di avere idee, di chiacchierare di se stessi e del proprio brand.

Ma come si fa?

Aziende e stasi: cosa comunicare in rete?

“Partiamo con un punto fondamentale – risponde Simona – ossia quello di esserci. Il primo grande errore è quello di chiudere la saracinesca anche “ digitale”: i vostri clienti ora sono online, sempre online, con il cellulare in mano. E’ il momento di comunicare con loro. NO ad offerte e a trovate puramente commerciali, non è questo il momento; Sì a contenuti dove raccontate la vostra azienda, da chi è formata, quali sono i valori che vi spingono ad andare avanti ogni giorno”, afferma alla nostra Redazione.

Chiediamo: quali sono i valori, i temi e i messaggi da diramare ai propri utenti/clienti in questo momento storico?

“Gli utenti social apprezzano moltissimo i consigli – avverte l’esperta – e quindi: tutorial, video, foto sono contenuti di grande valore che rafforzano il legame con il vostro pubblico. Hai una pizzeria? Insegna a fare la pizza in casa con un video, anche amatoriale… Ma lascia sempre in sospeso l’ingrediente o quel procedimento che rende la tua pizza davvero speciale! ( In stile “ingrediente misterioso della Coca Cola”, per intenderci). Sei un’estetista? Le tue clienti ora sono davvero disperate! Fornisci qualche consiglio su come detergere la pelle a casa, come fare una maschera fatta in casa…

Sei un commercialista? E’ questo il momento giusto per spingere sull’acceleratore: le persone hanno bisogno di informazioni! Comunica con loro tramite dirette facebook, pubblica aggiornamenti sui decreti e sulle nuove procedure…

Questi sono piccoli consigli che vi potrebbero aiutare a comunicare meglio con il vostro pubblico in questo particolare momento storico: sono contenuti che attirano l’attenzione, rispondono ad un bisogno specifico e che vengono seguiti/condivisi.

Tramite il consiglio, valutato come contenuto di valore, potete rafforzare l’immagine percepita del vostro brand. Sia chiaro – continua Simona – tutto funziona benissimo se la comunicazione è integrata all’utilizzo strategico di strumenti quali sito web, email marketing – solo per citarne alcuni, utilissimi.

Della serie: ok, condividi un contenuto di valore, ma questo non deve restare ancorato solo a qualche manciata di Like. E’ necessario trasformarlo in opportunità di Business!

Con i miei colleghi, ogni giorno in The Digital World studiamo e mettiamo in atto strategie di marketing per Aiutare le imprese a Vendere di più“.

Coronavirus e voglia di ripartire il prima possibile. Si può monetizzare “l’attesa”?

“Certo! Bisogna guardare il bicchiere mezzo pieno. Ogni crisi è un’opportunità… Vi faccio un esempio. Per un nostro cliente gioielliere abbiamo ideato una campagna di marketing e comunicazione che gli ha fatto incassare oltre 3 mila euro in meno di 5 giorni con un investimento in campagne social di 30 euro.

In momenti come questi bisogna pensare, studiare: la necessità ci spinge a creare dei progetti unici e vincenti e a rispondere ad esigenze specifiche dei nostri clienti.

Vi piacerebbe saperne di più?

Iscrivetevi alla newsletter del progetto di formazione Digital Teach pensato per gli imprenditori che vogliono imparare a fare ( bene ) marketing. Clicca Qui“.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Turismo, tassa di soggiorno: Fossacesia dice no

Alice Pagliaroli

VIDEO. Arriva l’okay dal Consiglio di Stato per la sospensiva: tutto resta immutato (e stabile) fino a febbraio 2018

Gioia Chiostri

Sviluppi sugli scontri tra tifosi Avezzano-Cesena: ai domiciliari 2 giovani avezzanesi

Gioia Chiostri