INFO MEDIA NEWS
NEWS Sport

Quando il ritmo del colore diventa una corsa in città: ultracoloriamoci con la ‘Ultracolor 4K Trasacco’

Chiare, fresche e dolci acque, scriveva Francesco Petrarca in merito alla bellezza naturale di Valchiusa.  Pazza corsa multicolor, scriverebbe la popolazione sportiva di Trasacco, in merito alla seconda edizione dell’Ultracolor 4K, iniziativa, questa, messa in campo dall’Associazione sportiva dilettantistica locale ‘Plus Ultra’, in collaborazione con l’Amministrazione comunale. Il ritmo del colore, quindi, risuonerà per un pomeriggio intero, fino a notte inoltrata, nella cittadina marsicana di Trasacco, domenica 31 luglio. Complice un’estate molto poco rovente, i membri infaticabili della ‘Plus Ultra’ del paese hanno proposto, per il secondo anno di fila consecutivo, la realizzazione di una manifestazione che con la noia di città ha molto poco a che fare. Il motto principale è e sarà uno solo: nessuno dovrà arrivare a fine corsa, senza nemmeno un centimetro cubo di colore sulla maglietta ufficiale ‘Plus Ultra’.

«Ed in effetti sarà proprio così. – specifica l’atleta Andrea Cancelli, responsabile dell’organizzazione della corsa colorata, assieme a Cristian Di Salvatore ed a Pasquale Carusi, il quale annuncia anche che – Rispetto all’edizione dello scorso anno, in quella dell’estate del 2016, si è voluto vivere maggiormente il cuore cittadino della nostra zona, formulando un percorso di corsa, dispiegato su quattro chilometri totali, a quattro tappe ben precise, in ognuna delle quali andrà in scena la fantasia del colore lanciato in aria». Come funziona, quindi, la ‘Ultracolor 4K’? «Si tratta di un’esperienza divertente, capace di unire, come in un unico fiocco di idee, lo sprint dello sport e la grinta di una festa del colore. Ogni partecipante avrà a disposizione un sacchetto di colore in polvere; ad ognuna delle tappe prescelte, quindi, ci si darà alla pazza gioia».

«Quest’anno, abbiamo notato che il fenomeno della ‘Ultracolor 4K’, la corsa più allegra del pianeta, fortunatamente, ha toccato più località abruzzesi. L’evento ipercolorato partirà alle ore 14 e 30 presso Piazza Monsignor Mari, a Trasacco, con il raduno dei partecipanti e con la consegna, nelle mani degli atleti fuori sede, del kit per prendere alla manifestazione», dice Andrea. Il kit di ‘sopravvivenza’ del divertimento è composto da una maglietta bianca logata ‘Plus Ultra’, da una pettorina e da una bustina di colore. Successivamente, alle ore 15, si partirà con il riscaldamento in piazza, seguendo i passi briosi di Zumba (con l’insegnante Adele Paponetti) e della disciplina Bokwa, sull’esempio magistrale degli istruttori romani Raffaele Pisaniello ed Irene Iagher. La musica, sparata in aria dalla vocalist Lady Janet, regina dei migliori club di Roma, accompagnata dal Dj Blasco, sarà un vero e proprio esordio alla ‘Ultracolor 4K’ effettiva, la quale incomincerà, invece, alle ore 17.

La filosofia della corsa sportiva è: «Partire in bianco, ma giungere al traguardo completamente pieni di colore». Lo scorso anno, 550 atleti hanno detto di sì alla novità; «Quest’anno – aggiunge Andrea – ci aspettiamo un raddoppio delle presenze». La ‘Plus Ultra’ firmerà, quindi, la seconda edizione di un pomeriggio di colori assieme a tre attività commerciali, quali il bar ‘Gran Caffè’ di Trasacco, la discoteca ‘Reverso’ di Avezzano ed i ‘Fratelli Marolo’, di Trasacco, i quali ultimi, invece, cureranno tutta la parte culinaria dell’evento. Alla fine della corsa, si tornerà in piazza per il ‘Color Blast’ (esplosione di colore) fino a notte fonda con Dj Set a tutto spiano e all’aperto. «Il nostro hashtag è uno ed uno solo: #ultracoloriamoci!». Nel blu dipinto di blu, quindi, ma anche nel blu dipinto di verde, di rosa, di giallo, di rosso e d’arcobaleno. Le iscrizioni per prendere parte alla manifestazione colorata possono essere fatte anche on-line, sul sito internet: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-ultracolorrun-2016-26326971681.

 

Altre notizie che potrebbero interessarti

Gianni Paris vicino alla Viterbese?

L'ex presidente dell'Avezzano ha incontrato Pietro Camilli per discutere l'acquisizione del club
Redazione IMN

Lutto nel mondo del ciclismo sulmonese: è morto Nino Solari

Redazione IMN

Festiv’Alba 2018: al via la seconda edizione, il programma e il progetto futuro

Gioia Chiostri