INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica PRIMA PAGINA SLIDE TV

Provincia, Giovagnorio contro Piacente: «Spieghi il calo di voti Pd»

Il consigliere provinciale del dem torna sulla polemica sul Gruppo Marsica

Provincia, Giovagnorio contro Piacente: «Spieghi il calo di voti Pd»

Roberto Giovagnorio torna a replicare al segretario provinciale del Partito Democratico, Francesco Piacente, che aveva parlato di « logiche personali e di gruppi trasversali» riferendosi alla nascita del Gruppo Marsica in Provincia, formato dallo stesso Giovagnorio e dal Consigliere di FdI Gianluca Alfonsi. «Ho lavorato due anni nella maggioranza del Presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso, sempre per il bene dei nostri territori e, oggi come ieri, l’unico obiettivo è stato quello di assicurare ai cittadini della Marsica una rappresentanza qualificata, ma soprattutto efficace, per le nostre legittime aspirazioni e necessità». Così Roberto Giovagnorio, che aggiunge: «Sorrido quando, il segretario provinciale Pd Piacente, parla di “una cosa sono gli accordi locali, nei piccoli comuni, un’altra il livello provinciale”, come se fare del bene alla propria comunità avesse confini geografici o si stabilisse in base alla grandezza dei comuni».

«Mi domando – continua Giovagnorio – perché tutto questo non è mai stato oggetto di verifica presso gli organi di garanzia del partito? Meglio farebbe il segretario provinciale del PD, Piacente, a spiegare gli insuccessi e l’allarmante calo di voti del partito democratico in provincia».

«Purtroppo la Marsica – conclude Giovagnorio – senza la città di Avezzano, ha ridotto i suoi delegati e la costituzione del gruppo “Marsica in Provincia”, con il consigliere, Gianluca Alfonsi, vuole ristabilire questa grave mancanza, senza ulteriori divisioni che penalizzerebbero ulteriormente lo sviluppo economico, sociale e culturale della Marsica».

Altre notizie che potrebbero interessarti

Aielli: sì alla rivalutazione e alla riapertura dei vecchi immobili

Redazione IMN

Femminicidio, Pezzopane: più fondi a strutture e operatori

Redazione IMN

Corto circuito del quadro elettrico: due donne incinte e un bimbo intossicati nell’incendio

Redazione IMN