INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Avezzano, proteste in Via Mascagni, Di Cintio: «Chiesta depolverizzazione»

I cittadini lamentano l'assenza della strada e di illuminazione pubblica

Proteste in Via Mascagni, Di Cintio: «Chiesta depolverizzazione»

La strada che non esiste. In Via Mascagni, quartiere Cupello, a cinquecento metri dal centro di Avezzano, continuano le proteste dei residenti per le condizioni di degrado ed incuria che durano da ben 9 anni. «Sono state fatte promesse che non hanno tenuto conto dei tempi lunghi – ha dichiarato Sergio Di Cintio, interprete del malcontento dei cittadini – in quanto questa è una strada che presenta una parte pubblica ed una di proprietà privata, il ché presuppone un iter piuttosto lungo». Per venire incontro alle esigenze dei residenti, stufi di vivere in una strada piena di pozze d’acqua e senza illuminazione pubblica, Di Cintio ha proposto una depolverizzazione per garantire la tutela ambientale oltre all’impermeabilità del terreno. A supporto della richiesta è stata avanzata una raccolta firme, che ha già visto 30 firmatari.

Di Cintio, infine, si sofferma anche sullo stato di abbandono del Cupello, definendolo un «quartiere dormitorio» date le condizioni di abbandono in cui verte. «Per ultimo – conclude Di Cintio – preoccupa anche la situazione dell’ex ferrovia dello Zuccherificio che è ormai diventata una discarica a cielo aperto».

Altre notizie che potrebbero interessarti

Sulmona: detenuto di 24 anni si impicca nella sua cella, Nardella «grande dolore e frustrazione»

Redazione IMN

Liris: Genio Civile L’Aquila sarà potenziato

Per l’assessore regionale non ci sarà nessun trasferimento di sedi
Redazione IMN

L’Aqua&sapone ferma il Capistrello: 1-1 al comunale granata

Redazione IMN