INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Mense scolastiche: prorogato il termine per l’agevolazione dei buoni pasto

20 settembre 2016. Si tratta della data comunicata dall’Amministrazione comunale di Avezzano riguardante il termine per la presentazione delle domande di agevolazione tariffaria, che partirà dall’anno scolastico 2016/2017, nelle scuole d’infanzia e primarie statali.

«Le domande per l’ottenimento dei benefici dovranno essere presentate al Comune di Avezzano utilizzando la modulistica disponibile presso l’ufficio del Segretariato Sociale, – ricorda l’assessore Fabrizio Amatilli, – invitiamo le famiglie interessate a ritirare gli appositi stampati presso l’ufficio del Segretariato, in via Vezzia, o attraverso il sito internet www.comune.avezzano.aq.it».

Il Segretariato, aperto al pubblico nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 13.00 e il martedì dalle 15.00 alle 17.00, presterà l’assistenza amministrativa e fiscale richiesta nella compilazione dell’istanza.

 

Il sistema tariffario in vigore fino al 31.12.2016 è il seguente :

Esenzione del pagamento della tariffa – (valore ISEE non superiore a € 5018,00);

Applicazione della tariffa ridotta di € 2,64 a pasto – (valore ISEE oltre € 5018,01 e fino a € 12544,00)

Applicazione della tariffa ridotta di € 3,23 a pasto – (valore ISEE oltre € 12544,01 e fino a € 15000,00)

Applicazione della tariffa ridotta di € 3,58 a pasto – (valore ISEE oltre € 15000,01 e fino a E 21.000,00)

Applicazione della tariffa ridotta di € 3,23 a pasto – per il 2° figlio che usufruisce del servizio

Applicazione della tariffa ridotta di € 1,60 a pasto – per il 3° figlio fruitore del servizio

Tariffa non agevolata pari a € 3,98 per: minori appartenenti ad un nucleo familiare che ha un valore ISEE superiore a € 21.000,00; minori non residenti nel Comune di Avezzano; mancata presentazione dell’ISEE

 

A partire dal nuovo anno scolastico 2016/17 sarà introdotto un sistema informatico di gestione del servizio di mensa scolastica e cambieranno le modalità di pagamento. Il nuovo sistema funzionerà come le ricariche dei cellulari. In sostituzione del pagamento a mezzo consegna dei buoni cartacei i genitori dovranno acquistare i pasti mediante versamento alla Tesoreria Comunale, ovvero effettuazione di un bonifico bancario con la precisazione della relativa causale. Le nuove modalità prevedono che ad ogni alunno iscritto al servizio di mensa venga assegnato un codice PAN che sarà assolutamente personale.

Con apposita circolare saranno comunicate tutte le informazioni e le istruzioni necessarie.

Uno studente privilegiato, sarà, dunque, quello di quest’anno, il quale potrà usufruire, nel migliore dei modi, di questo tipo di agevolazione. Anche le famiglie, infatti, dopo la procedura iniziale, saranno meno impegnate, o meglio, con meno difficoltà, nel servizio mensa dei propri figli.

 

 

Per maggiori informazioni: Sig.ra Ria Cristina, (ufficio in via Vezzia, piano terra, tel. 0863/501377)

 

Altre notizie che potrebbero interessarti

La domenica dei Flauti Itineranti nella Valle di Amplero

Tina Sucapane: un viaggio di musica e natura nelle cose antiche fatte di vita e di storia
Redazione IMN

Rapino, giovane 32enne perde l’orientamento: ritrovata dal Soccorso Alpino

Redazione IMN

Giovane avezzanese accusato di bancarotta fraudolenta: assolto, il padre si autoaccusa del reato

Gioia Chiostri