INFO MEDIA NEWS
NEWS SLIDE TV Sport

Promozione: Barrow trascina il Pucetta alla terza vittoria di fila e risponde sul campo agli insulti «razzisti»

Terza vittoria di fila per il Pucetta che con il risultato di 3 a 1 vince sulla fanghiglia di Colledara. Protagonista assoluto della giornata è Ebrima Amba Barrow, autore di una tripletta da bomber di razza. La punta classe 2000 gioca una partita che segna una svolta per il Pucetta e per lui. Infatti con questa vittoria i gialloblù stanno creando un distacco significativo rispetto alle proprie inseguitrici, mentre Barrow segna la sua prima tripletta stagionale e sale a nove gol.
Il Pucetta si presenta con due assenze importanti come lo squalificato Colella e il febbricitante Liberati. Giannini sceglie Dell’Unto e Silvestri al fischio d’inizio dell’arbitro Sciubba, per ovviare alle due defezioni.
La gara comincia con le formazioni che cercano di prendere confidenza con un terreno di gioco precario. Al 12′ è Loris Dalmizia per i padroni di casa a scoccare il primo tiro della gara, ma la palla termina al lato della porta difesa quest’oggi da Dell’Unto. L’estremo difensore del Pucetta si rende protagonista anche al 23′ quando Iervella vince un duello con Castellani e va al tiro, ma con uno scatto di reni Dell’Unto si fa trovare pronto bloccando la sfera a terra.
Il Pucetta alza il baricentro e al 26′ Mattei va al tiro, ma Bartolomei sventa la minaccia. Ci prova anche Sabatini dopo una bell’azione corale, ma il suo tiro dalla distanza sorvola la traversa. Al 34′ l’occasione più ghiotta del primo tempo è del Pucetta con Mattei che, solo davanti al portiere, colpisce male il pallone e spara al lato. L’ultima emozione del primo tempo la regala Mosca, ma Dell’Unto si fa trovare ancora una volta pronto.
Nella ripresa il Pucetta parte forte e al 7′ Barrow va a segno. Grandissima azione di Sabatini sull’out di sinistra, converge verso al centro e con un filtrante serve Barrow solo davanti a Bartolomei, il quale sul tiro del gambiano può solo toccare la palla e guardarla mentre rotola in rete. Gara sbloccata e animi che si accendono. Inizia la girandola delle sostituzoni e al 23′ c’è il raddoppio grazie ad Incerto che serve Barrow, la punta riesce a saltare Bartolomei e di sinistro calcia e gonfia nuovamente la rete. Apoteosi Pucetta con Barrow letteralmente scatenato. Sempre la punta classe 2000 va vicino al tris su azione di calcio da fermo al 27′: Silvestri calcia in area di rigore una punzione, la palla arriva a Barrow appostato sul secondo palo, mette il pallone a terra e cerca il tiro a giro, ma la sfera sorvola la traversa. Al 29′ Sabatini sulla sinistra dalla trequarti di campo avversaria sfugge a due avversari e sventaglia il pallone in area di rigore per l’accorrente Di Silvio che va al tiro al volo, ma Bartolomei sventa la minaccia.
Il 3 a 0 arriva al 32′, con Di Silvio lanciato sul fondo sull’out di destra, Bartolomei gli va incontro, ma il laterale gialloblù, arrivato sul fondo, riesce a mettere in mezzo un pallone sul quale si avventa Barrow di testa e deposita in rete per la tripletta personale. Al 77′ va segnalato il ritorno in campo di Giorgio “Pungiglione” Paolini, mandato in campo da Giannini per far rifiatare Incerto. All’84’ Barrow ha il pallone del poker personale, ma questa volta Bartolomei è bravo ad evitare il quarto gol. Un minuto dopo il Pucetta va in gol con Paolini, abile a deviare in rete un gran cross di Di Silvio, ma la rete viene annullata per un sospetto fuorigioco. La partita si avvia alla conclusione, ma regala ancora emozioni. Kande, subentrato all’42’, ha l’opportunità di andare al tiro dal limite dell’area, ma il suo destro, viene parato alla grande da Bartolomei.
Al 47′ Tariscella di testa batte un incolpevole Dell’Unto per la rete della bandiera del Tossicia.
Si conclude qui la partita che regala la terza vittoria di fila per il Pucetta e i tre gol di Barrow, quest’oggi letteralmente devastante. La punta gambiana sale a nove centri in campionato e «la sua prestazione odierna è anche la migliore risposta agli insulti razzisti pronunciati dal giocatore del Tossicia Mattia Giovanni Coia, insulti sentiti in maniera distinta anche dalla panchina, ma sfuggiti alla terna arbitrale. Fortunatamente Bartolomei e Dartagnan del Tossicia hanno redarguito il loro compagno di squadra, cosa significativa e necessaria per isolare chi come Coia si macchia di razzismo», così si legge in una nota ufficiale della società, la quale si è espressa molto duramente in merito all’accaduto che è stato raccontato. 
Il Pucetta dunque consolida così il suo undicesimo posto in classifica con i 28 punti e si porta a -12 dalla fatidica quota 40, quota indicativa per l’aritmetica salvezza.
TABELLINO: TOSSICIA – PUCETTA: 1-3
TOSSICIA Bartolomei, Dartagnan, Moscardelli (23′ st Coia), Cosmi, Del Monte, Melchiorre, Mosca (32′ st Deliu), Timoteo (32′ st Difrischia), Iervella, Damizia L. (14′ st Di Gennaro), Di Francesco (23′ st Tariscella). A disp.: Fabii L., Cortellini, Fabii V., Monday. All.: Giacomo Di Giulio
PUCETTA Dell’Unto, Padovani, Tavani, Idrofano, Castellani, Bisegna, Sabatini (39′ st Taglieri), Silvestri, Mattei (15′ st Di Silvio), Incerto (31′ st Paolini), Barrow (41′ st Kande) A disp.: Odorisio, Pataccoli, Tarola G., Tarola M. All.: Corrado Giannini.
Arbitro: Davide Sciubba di Pescara Marcatori: 7′ st Barrow, 19′ st Barrow, 32′ st Barrow, 45’+2′ st Tariscella. Note: Ammoniti: Barrow, Silvestri, Bartolomei, Dartagnan, Cosmi
Fonte e foto di: Ufficio Stampa – ASD Pucetta

Altre notizie che potrebbero interessarti

Avezzano, il sindaco proroga l’attivazione dei riscaldamenti fino al 30 aprile

Redazione IMN

Avezzano, venerdì l’incontro pubblico con Ettore Rosato

Redazione IMN

Tutto pronto per il Winter Trail Monte Labbrone, il trail disegnato sul profilo montano di Trasacco

Alice Pagliaroli