INFO MEDIA NEWS
Cultura NEWS SLIDE TV

Premio Silone 2021, menzione speciale a Luca Di Nicola

Il popolare presentatore marsicano Luca Di Nicola è stato insignito della ‘menzione speciale’ al 24esimo Premio Internazionale Ignazio Silone, che si è svolto come ogni anno a Pescina. "Ricevere questo premio è il segno evidente che gli sforzi e l'amore profuso nel proprio lavoro vengono ripagati dall'affetto e dalla stima, grazie".

Un pomeriggio di grandi emozioni nella sala conferenze del teatro San Francesco dove si è svolta la cerimonia di assegnazione del premio intitolato all’illustre scrittore pescinese e delle menzioni speciali ad esso collegate. Il Premio Silone 2021, organizzato dal comune di Pescina e dal centro studi Silone con la collaborazione ed il patrocinio della regione e di altri enti, è stato assegnato al poliedrico artista Moni Ovadia, attore, autore, cantante e scrittore. A Luca Di Nicola e ad altre personalità del giornalismo, della letteratura, dell’arte e della cultura sono state assegnate le gratifiche d’onore. A Di Nicola, la menzione speciale “Che fare a Fontamara?” è stata assegnata per gli oltre trent’anni di militanza nel mondo radio televisivo, per aver contribuito attraverso l’organizzazione del Festival di Avezzano e Premio Civiltà dei Marsi a promuovere la marsica e l’abruzzesita, per la sensibilità ai temi siloniani e per essere da anni il conduttore del Premio Silone. Luca Di Nicola, laureato in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma, giornalista pubblicista dal 1994, è nel mondo dello spettacolo da oltre trent’anni. Ha iniziato giovanissimo in radio, per annoverare poi esperienze in teatro (ha recitato, tra l’altro, Pirandello e il teatro dell’assurdo di Jean Tardieu), nelle piazze italiane e in tv soprattutto. Nei primissimi anni ’90, entra nel cast di importanti programmi Rai (I fatti vostri con Fabrizio Frizzi, Ricomincio da due con Raffaella Carrà, Via Teulada 66 con Loretta Goggi, Gran Premio con Pippo Baudo e tanti altri).

Nel 1998, su RaiTre, conduce il programma per giovani talenti Numero zero show.

L’anno seguente è a La vita in diretta condotta da Michele Cucuzza. Nel 2001 arriva la prima serata come inviato del programma di Raiuno Un pugno o una carezza condotto da Alda D’Eusanio. Dal 2002 al 2015 la lunga e soddisfacente partecipazione nello storico programma rai Unomattina sia in qualità di inviato che di co-conduttore. Per ben 25 anni poi ha curato impeccabilmente l’ideazione, la direzione artistica e la conduzione del Festival Città di Avezzano e Premio Civiltà dei Marsi, la storica kermesse alla quale, fra gli altri, hanno partecipato Loretta Goggi, Pippo Baudo, Maurizio Costanzo, Lorella Cuccarini, Milly Carlucci, Carlo Conti, Amadeus, Fabrizio Frizzi, Mara Venier, Piero Angela, Lino Banfi, Vittorio Sgarbi, Lino Guanciale, Caterina Balivo, Franco Di Mare, Enrica Bonaccorti, Federica Sciarelli, Elena Sofia Ricci, Giancarlo Magalli, Luca Barbareschi, Gianni Letta, Manuela Arcuri, Richy Memphis, Maurizio Mattioli, Gianfranco D’Angelo, Pino Quartullo, Pinuccio Pirazzoli, Gianni Mazza, Carmen Russo, Cristina Parodi, Dacia Maraini, Eleonora Daniele, Pippo Franco, Guido Bertolaso, Sergio Friscia, Giorgio Pasotti, Leonardo De Amicis, Marco Liorni e tanti altri. Una bella e meritata gratifica per il presentatore avezzanese al quale, negli anni, erano già stati conferiti altri riconoscimenti fra i quali, il premio ‘Rotary-Paris’, il ‘premio internazionale D’Angiò’, il premio Provincia dei Marsi, la menzione speciale della Provincia di L’Aquila, il premio ‘Il Seminatore’ dell’associazione degli agricoltori marsicani, il ‘Microfono d’Argento’, il ‘Civiltà dei Marsi’, il ‘Tondino d’oro’, il ‘Mastro Sino-Città di Ortona a Mare’, il Pinguino d’Oro’, il ‘Gold TV Millenium’ ed altri.

Ricevere un premio è sempre una grandissima emozione e nel contempo una responsabilità – dichiara Luca Di Nicola -ma soprattutto è il segno evidente che gli sforzi e l’amore profuso nel proprio lavoro vengono ripagati dall’affetto e dalla stima. Ringrazio umilmente – conclude – per questo nuovo riconoscimento il comune di Pescina, il centro studi Silone e la regione Abruzzo per l’onore concessomi e il pubblico che mi segue affettuosamente da tanti anni e dedico infine a mio padre, pescinese, la menzione speciale”.

Gli altri illustri assegnatari delle menzioni speciali del 24°Premio Silone, sono stati i compianti Angelo Guido Sabatini e Luigi D’Andrea, l’Istituto comprensivo pescinese Fontamara, il giornalista Angelo De Nicola, lo scrittore Franco Mario Arminio, l’associazione culturale pescinese ‘il Laboratorio’ e il prof. Walter Capezzali. Presenti al premio, il sindaco Mirko Zauri, la presidente del Centro studi Silone Tiziana Cucolo, il vice presidente della Regione Abruzzo Emanuele Imprudente, i consiglieri regionali Mario Quaglieri e Americo Di Benedetto, il consigliere provinciale Gianluca Alfonsi, il presidente del consiglio comunale Vincenzo Parisse ed altri rappresentanti delle istituzioni politiche e culturali.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Meteo: arriva la fase di maltempo sull’Italia, stop definitivo al caldo

Gioia Chiostri

Referendum giustizia, banchetto ad Avezzano

Ad Avezzano venerdì 17 settembre 2021, in piazza Risorgimento dalle 15:30 alle 18:30, sarà ...
Redazione IMN

Tutto pronto per il Palio della Stella

A Villetta Barrea 5 Comuni si sfideranno a cavallo
Redazione IMN