INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Precari L’Aquila: avviso per stabilizzazione di 68 dipendenti

Biondi e Bergamotto: “Dal primo gennaio il Comune non ha avrà più personale precario”.

“Con l’inizio del nuovo anno il Comune dell’Aquila non avrà più personale precario”. A dichiararlo sono il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, e l’assessore al Personale, Fausta Bergamotto nell’annunciare la pubblicazione, sull’albo pretorio del sito del Comune dell’Aquila, della determina contenente l’avviso finalizzato alla stabilizzazione dei lavoratori precari della ricostruzione impiegati presso l’ente, Usra e Usrc. Gli interessati avranno a disposizione quindici giorni di tempo per rispondere.

Con questo provvedimento si conclude un complesso e delicato iter amministrativo che sugella il mantenimento di un impegno preso sin dal giorno dopo l’insediamento. A giugno 2017, infatti, i dipendenti precari con contratto a tempo determinato erano, complessivamente, 95: dal primo gennaio 2022 la quota sarà pari a 0. – spiegano sindaco e assessore – Al termine delle procedure, entro il mese di dicembre, 68 lavoratori che in oltre un decennio sono stati costretti a fare i conti con precarietà, battaglie per i propri diritti culminate persino in occupazioni di sedi istituzionali e appelli inascoltati dalla precedente amministrazione, potranno guardare con fiducia al proprio futuro”.

Dalla giornata domani sarà possibile presentare le domande in risposta al bando che sarà, oltre che sull’albo pretorio del Comune, anche pubblicato sui portali istituzionali dell’Ufficio speciale per L’Aquila e dell’Ufficio speciale per il cratere.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Itinerari dell’Arcobaleno estate 2021

Mercoledì 21 luglio alle ore 21,15 nel Chiostro del Teatro San Francesco di Pescina
Redazione IMN

Vertice sul clima: Marsilio si confronta con i sindaci abruzzesi

Strategie da condividere. Il programma dei lavori di oggi, l'esperienza della Regione Abruzzo.
Redazione IMN

Incidenti stradali: dal 2001 per la prima volta aumentano le vittime

Redazione IMN