INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Poste Italiane: da oggi si possono richiedere dati per Isee

Queste informazioni sono utili per accedere alle prestazioni sociali agevolate quali il bonus bebè, il bonus elettrico o idrico, l’iscrizione dei figli ai servizi di prima infanzia o gli stessi libri di testo gratuiti.

A partire da oggi, venerdì 8 gennaio, in tutti gli uffici postali abruzzesi è possibile richiedere i dati dei rapporti intercorrenti con Poste Italiane relativi all’anno 2019 e necessari per la presentazione dell’attestazione ISEE (indicatore della situazione economica equivalente).

Il documento, che viene emesso su richiesta dell’intestatario, è la sintesi dei prodotti in possesso del cliente, in particolare riporta saldo e giacenza media dei conti attivi/estinti nel corso d’anno 2019, dei libretti di risparmio, dei Buoni Fruttiferi Postali, delle Postepay nominative e delle Carte Enti Previdenziali, il valore nominale dei Fondi di Investimento, la posizione dei Deposito Titoli nonché l’attestazione dei premi versati per Polizze Assicurative.

Tali informazioni sono utili per accedere alle prestazioni sociali agevolate quali il bonus bebè, il bonus elettrico o idrico, l’iscrizione dei figli ai servizi di prima infanzia, i libri di testo gratuiti, gli assegni di maternità e le forme di sostegno al reddito previste dall’attuale normativa.

La certificazione sarà disponibile in tempo reale; per poterla ottenere sarà necessario richiedere all’operatore di sportello l’apposito modulo “Richiesta Attestazione a fini ISEE” e restituirlo compilato.

Altre notizie che potrebbero interessarti

L’Aquila, D’Eramo: “PD e Centrosinistra offendono la città”

La replica del coordinatore regionale della Lega alle dichiarazioni rese in conferenza stampa da ...
Redazione IMN

Scoppia un vasto incendio allo stabilimento ‘Madama Oliva’ di Carsoli: colpa di un corto circuito di un motore elettrico

Gioia Chiostri

A Velletri talenti marsicani protagonisti: successi per i ragazzi dell’Asd Salice e dell’Asd Ju Jitsu Winner Team

Redazione IMN