INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Porti, D’Alessandro contro Marsilio e Sospiri

Il deputato di Italia Viva: "Ennesima bufala di Marsilio e Sospiri, neanche un euro per i porti di Pescara ed Ortona. Facciamo un confronto pubblico con carte alla mano".

Camillo D'Alessandro

Ortona e Pescara non hanno ricevuto e non riceveranno un euro sulla portualità, esattamente il contrario di ciò che sbandierano Marsilio, Sospiri e residuati vari del non governo regionale”. A dirlo, è il parlamentare di Italia Viva, Camillo D’Alessandro, vice presidente Commissione Lavoro alla Camera dei Deputati.

“Spero anche in un confronto pubblico con carte alla mano con il romano presidente in vacanza in Abruzzo e chiaramente, se già in vacanza, anche con il sospirato presidente del consiglio per dimostrare agli abruzzesi chi mente e chi no”, avverte.

Procediamo per ordine: ciò che spacciano per finanziamento, addirittura 21 milioni di euro per Pescara e 6 milioni per Ortona altro non è che un po’ di inchiostro che resta nell’allegato numero 4 aggiunto alla fine come progetti da valutare senza alcuna copertura finanziaria. Del resto mi risulta che né regione né Autorità portuale avevano avanzato richiesta di finanziamento per progetti relativi agli scali abruzzesi. Dunque non ci sono né progetti, né finanziamenti conquistati dalla Giunta regionale ma un mero atto di programmazione che certifica la totale incapacità dei sopraggiunti in Regione. Mi auguro che qualcuno abbia il coraggio di affermare che quanto da me dichiarato non sia vero in modo da consentire un confronto pubblico davanti agli Abruzzesi.Allora Marsilio e Sospiri lo facciamo il confronto pubblico o no?”, questa la conclusione.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Rintracciato a Celano lo straniero di origine marocchina espulso dall’Italia

Redazione IMN

Coronavirus: in Abruzzo 5 nuovi casi

I casi positivi, dall’inizio dell’emergenza, salgono così a 3226, zero contagi in provincia ...
Redazione IMN

Indagine UNSIC: in Italia 57 mila morti per Covid

In Abruzzo scarsi scostamenti di decessi tra il 2019 e il 2020
Redazione IMN