INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Polizia, il questore in visita al Reparto di Pediatria per gli auguri

A L'Aquila, Avezzano e Sulmona i poliziotti incontrano i bambini ricoverati e i minori ospitati nelle strutture del territorio.

Nella mattinata di ieri, il Questore di L’Aquila, Enrico De Simone, si è recato presso il reparto di Pediatria dell’Ospedale Civile San Salvatore per manifestare la vicinanza della Polizia di Stato ai giovanissimi pazienti.

Il Sig. Questore, accompagnato dal Dirigente della Divisione Anticrimine, è stato accolto dal Primario del reparto, Giovanni Farello, dal Direttore dell’Agenzia Sanitaria Regionale Alfonso Mascitelli, dal Direttore Sanitario del Presidio Ospedale San Salvatore Giovanna Micolucci e da tutto il personale del reparto.

Nella circostanza sono stati consegnati i doni realizzati dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza – Ufficio Relazioni Esterne e i dolci gentilmente offerti dalla Perugina destinati ai piccoli pazienti, a cui saranno dati dal personale medico presente.

Nel pomeriggio, invece, si è recato presso l’Istituto “Casa Immacolata – Casa Concezione delle Suore Relatrici del Sacro Cuore Ferrari”, sito nella frazione di San Gregorio – di questo Capoluogo, per consegnare i doni ai giovani ospiti.

I bambini ed i ragazzi che vivono attualmente nella struttura hanno accolto con entusiasmo il Questore e gli operatori della Polizia di Stato, con i quali hanno trascorso momenti gioiosi.
Allo stato, nella residenza, vivono 23 minori, di età compresa tra 0 e 17 anni. Analoga iniziativa si è svolta nelle cittadine di Avezzano e Sulmona.

Gli incontri si sono svolti nel rispetto della normativa anticovid.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Urbanistica: ecco le nuove linee guida per l’Abruzzo

Redazione IMN

Celano: domani al Centro vaccinale somministrazioni ai più piccoli

Il farmaco utilizzato sarà il Pfizer, in dosaggio pediatrico.
Gioia Chiostri

Reddito cittadinanza, scoperti due furbetti da Gdf Pescara

Militari proseguono le indagini in provincia
Redazione IMN