INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

PNALM, cucciolo di orso marsicano si ricongiunge con la madre

L’operazione si è conclusa lo scorso 17 agosto

PNALM, cucciolo di orso marsicano si ricongiunge con la madre

Arriva dal Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise una storia a lieto fine. Lo scorso 15 agosto, un cucciolo di orso bruno marsicano, trovato solo lungo una strada all’interno del Parco, si è ricongiunto alla madre grazie ad una operazione dei Tecnici del Servizio Scientifico e di Sorveglianza del PNALM.

La presenza di un cucciolo da solo indicava o un abbandono da parte della madre, o la morte della stessa, oppure una separazione traumatica (come successo all’orsa Sebastiana e i suoi tre cucciolo nella notte tra il 24 e 25 agosto scorso). In accordo con l’Istituto Superiore per la Protezione Ambientale (ISPRA) e il Ministero dell’Ambiente, dunque, si è stabilito di mettere in campo tutte le azioni necessarie per favorire il ricongiungimento del cucciolo con la madre. Nella giornata di Ferragosto, dunque, il piccolo esemplare di orso marsicano, maschio e in buone condizioni di salute, è stato catturato meccanicamente senza anestesia ed è stato rilasciato in quota in un’area di presenza femminile.

Dopo numerosi turni da parte del personale del Parco, il 17 agosto si è avuta la certezza che il cucciolo si fosse ricongiunto ad una femmina con due piccoli. Da quel momento e fino a qualche giorno fa, i tre cuccioli sono stati sempre osservati insieme alla madre.

L’episodio è avvenuto qualche giorno prima dell’allontanamento traumatico di un altro cucciolo, giunto al seguito di un inseguimento di un’auto ai danni della madre, l’orsa Sebastiana, e dei suoi tre piccoli nel centro abitato di Pescasseroli.

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. Bando per centro sportivo e piscina comunale a Collelongo: 150 mila euro già sul piatto

Gioia Chiostri

Teramo: nel centro storico spazio a quattro serate per illustrare i lavori dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale

Redazione IMN

VIDEO. L’Aquila regina di questo finale, Battistini: «Basta con le mezze misure, abbiamo bisogno di aiuto»

Alice Pagliaroli