INFO MEDIA NEWS
NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV Sport

Plus Ultra: ufficiale l’ingresso di Giuseppe Angelosante, uomo storico del Pucetta

Trasacco in grande stile, continua a mietere colpi. E’ fresca di ieri la notizia dell’acquisto ufficiale del jolly, se così vogliamo definirlo, ex Pucetta, Giuseppe Angelosante, classe 1982, vecchia gloria trasaccana e, perciò, gradito ritorno. Soddisfattissima la società, che immette nell’album delle figurine dei nuovi calciatori, anche quella col volto di un asso nella manica come Angelosante, proveniente dall’ottimo Campionato di Promozione della passata stagione.

«Giuseppe Angelosante è un ottimo giocatore, che arriva dagli ambienti del Pucetta.  – afferma Cristian Di Salvatore, team manager della squadra di calcio – Noi ci tenevamo tantissimo, poiché Giuseppe, oltre ad essere un grande calciatore, è anche una persona squisita. Ha il paese di Trasacco nel cuore e lo giudichiamo noi tutti un trasaccano adottato. Felici del suo arrivo; non vediamo l’ora di vederlo giocare in campo». La società, quindi, mette a segno un altro punto sul cartellone del calciomercato estivo, arrivando a quota tre nuovi innesti nel giro di poco tempo.

Si sta formando la nuova rosa calcistica di Trasacco, in vista della sfida della Prima Categoria. La firma è arrivata ieri, nella soddisfazione generale. «Posso ben dire che questo sia un ritorno – afferma alla Redazione lo stesso Angelosante – ho indossato i colori del Trasacco una decina di anni fa, quindi mi dico molto affezionato alla maglia. Sicuramente è bello tornare in questa grande famiglia, che mi ha riaccolto a braccia aperte. La Plus Ultra Calcio fonda la sua storia, se pur recente, sull’esistenza e la validità di un gruppo compatto. Una squadra che basa il suo entusiasmo anche su un forte spirito di spogliatoio. Tra l’altro – continua il giocatore – mi sono trovato benissimo con i ragazzi del Trasacco». Giuseppe Angelosante è stato un uomo del Pucetta, che ha vissuto tutta la storia calcistica della squadra marsicana da 10 anni a questa parte, sin da quando, cioè, la compagine militava nel Campionato di Terza Categoria, nel lontano anno 2010. Un figlio del Pucetta, perciò, che ha vissuto sulla propria pelle determinata, tutta la scalata dell’armata gialloblu.  

«Metterò tutto il mio impegno in questa nuova avventura, – dice – io, poi, nasco come esterno, anche se nel corso degli anni ho avuto la possibilità di coprire diversi ruoli sul campo. Nella Plus Ultra, riabbraccio tutta la vecchia guardia, come Angelo Montanaro, Alessandro Lancia, Luca D’Agostino, Pasquale Carusi e Luca leone, senza dimenticare tutti gli altri».

Domanda secca ad un uomo della Promozione: come si comporterà la Plus Ultra nel Campionato di Prima? «Credo – risponde Giuseppe Angelosante – che sia importante la compattezza del gruppo e la volontà di essere amici anche fuori dal campo. Questa è la forza che potrebbe fare la differenza in un Campionato del genere. Da quello che si avverte, pare che anche L’Aquila Calcio venga inserita nel Girone, assieme al Celano. Loro hanno un potenziale superiore, però, non è detta mai l’ultima, questo perché è la regola del campo che vince, alla fine. Il Trasacco potrà essere una mina vangante pericolosa. Alla fine, credo che questo fattore sia anche più stimolante: laddove c’è il gruppo coeso vengono, la storia si scrive sempre più facilmente».

Notizia a cura dell’Addetto Stampa della Plus Ultra Calcio, Mersia Angelini

Altre notizie che potrebbero interessarti

Meteo, dopo il forte maltempo torna il sole

Redazione IMN

VIDEO. Burgo: preoccupazione e speranza per 49 lavoratori che presentano esposto in Procura

Redazione IMN

Carcere Sulmona: al via il percorso di recupero interiore per 200 detenuti

Redazione IMN