INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica PRIMA PAGINA SLIDE TV

“Più fondi in Abruzzo per l’acquisto di nuovi autobus”

Lo ha annunciato il sottosegretario D'Annuntiis

Trasporti: settanta milioni per i nuovi bus ecosostenibili

L’intesa raggiunta dalla Conferenza Stato Regioni sullo schema di Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di riparto delle risorse relative al Fondo Investimenti 2019 e delle risorse riconosciute per le annualità 2018 – 2033 (per un totale complessivo di 380 milioni di euro), ha visto riconoscere all’Abruzzo per l’acquisto di nuovi autobus, una somma più alta rispetto a quella storicamente ottenuta del 2,699%. Infatti sulla base delle nuovi percentuali di riparto, il 3,544% rappresenta un significativo incremento per la nostra regione, che si concretizza quindi in un totale di 13.467.091,85 euro da investire per l’ammodernamento del parco mezzi.

“Questo incremento della percentuale, che ha determinato un sensibile aumento della somma attribuita alla nostra regione, è stato ottenuto, dietro sostenuta e convinta istanza della Regione Abruzzo a seguito della applicazione nel riparto di una riserva di assegnazione del 10 % delle risorse alle sole regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, per cui è stato dichiarato lo stato di emergenza per calamità naturale in ragione del loro status di ‘regioni del sisma’. L’attenzione sui tavoli nazionali e le giuste istanze a tutela del nostro territorio, con lavoro e determinazione, portano al raggiungimento di importanti risultati”, ha dichiarato il Sottosegretario alla Presidenza della Regione Abruzzo, Umberto D’Annuntiis.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Le tradizioni d’Abruzzo al Castello di Celano: presentato “L’uomo di Legno”

Il Castello Piccolomini apre le porte alle tradizioni abruzzesi. Le mura del famoso Maniero ...
Redazione IMN

Tagliacozzo, fondi per l’edilizia scolastica: «Giovagnorio riconosca il buon lavoro di chi lo ha preceduto»

Redazione IMN

Aspiranti agenti di polizia locale, pubblicato l’elenco degli ammessi alla fase successiva

Redazione IMN