INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Piacente: “Destra ad Avezzano divisa in quattro parti”

"Si parla molto del PD e questo è un buon segno. Mario Babbo? E' un candidato civico rappresentativo della città. C'è qualcuna, invece, che pensa di amministrare Avezzano da Roma in smartworking".

“Si parla molto del PD in città e questo è un buon segno. Con un’operazione di forte rinnovamento e allargamento abbiamo guadagnato il centro della scena politica. E la scelta di aderire alla coalizione civica di Mario Babbo sta dando i suoi frutti: i cittadini hanno ben compreso che un’alleanza per la città tra forze civiche e forze politiche di governo è l’unico progetto in grado di garantire, allo stesso tempo, libertà d’azione, filiera istituzionale e soluzione dei problemi. Tuttavia nelle ultime ore qualche flebile e goffa affermazione tenta di inquinare il dibattito politico: ne rappresenta un esempio, per la verità poco autorevole, quanto scritto da un candidato di Forza Italia che si avventura in una esegesi non richiesta sulla linea politica del PD”. Si esprime così in una nota stampa, Francesco Piacente, segretario provinciale del PD, alla luce degli ultimi avvenimenti.

“Dichiarazioni fuori luogo, figlie di una tensione comprensibile per chi sa di essere fuori gioco: d’altronde la destra ad Avezzano è divisa in quattro parti e, anche per questo, chi scrive, si lascia andare allo sconforto. In questi giorni stiamo coinvolgendo esponenti di Governo per affrontare temi importanti riguardanti il lavoro, lo sviluppo, gli investimenti pubblici, i servizi: ci aspettiamo dagli avversari un confronto nel merito per il futuro della città”, aggiunge.

“Come noto Mario Babbo è un candidato civico rappresentativo della città, libero da condizionamenti di ogni genere, diversamente da altri, e nessuna forza politica, a partire dal PD, ha interesse a forzature inutili. Allo stesso tempo la nostra scelta di sostenere la colazione civica di Babbo rappresenta un valore aggiunto assoluto che darà un contributo fondamentale per il governo della città. Abbiamo di fronte, tra gli avversari, coalizioni e candidati sindaci non in grado di superare il casello autostradale di Carsoli. Qualcun’altra che pensa di amministrare da Roma in smart working. Costoro, nel promettere alla città la soluzione dei problemi, vendono fumo. Solo una forza di Governo è in grado di assumere impegni e rispettarli in una fase tanto difficile per il Paese e per il territorio. Questo il nostro ruolo, il resto sono solo chiacchiere”, questa la conclusione.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Coronavirus, 2859 casi positivi in Abruzzo

Rispetto a ieri si registra un aumento di 27 casi su un totale di 1234 tamponi analizzati
Redazione IMN

Giustizia, Turco a Pescara per firme referendum con il Pd

Segretario Radicali: "Consultazione è popolare, non dei partiti"
Redazione IMN

Orso gioca con un cane: il video diventa virale

A Villalago la scena di un orso bruno che gioca con un cane
Redazione IMN