INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS

Pestarono un deejay dopo una festa in casa, arrestati fratelli Rom

Nei giorni scorsi il personale del Commissariato di Sulmona ha arrestato, in esecuzione della misura cautelare della custodia in carcere disposta dal gip del Tribunale peligno, due fratelli, di anni 52 e 49 appartenenti alla locale comunità Rom, gravati da vari pregiudizi di Polizia.

La misura cautelare è scaturita dal fatto che i due, in concorso fra loro, hanno causato lesioni pluriaggravate a danno di un giovane sulmonese. In particolare, la notte del 24 aprile, presso la villa di uno degli arrestati, la parte offesa è stata vittima di una brutale quanto ingiustificata aggressione causata dal venir meno di un accordo relativo ad una prestazione lavorativa come Deejay offerta dal giovane sulmonese. Il malcapitato, non appena giunto presso la sua abitazione, a seguito del suddetto pestaggio, è stato accompagnato dai familiari presso il locale Pronto Soccorso dove i sanitari gli diagnosticavano importanti lesioni, comportanti una prima prognosi di 40 giorni e la necessità di essere trasportato presso il Reparto Maxillo-facciale dell’Ospedale San Salvatore di L’Aquila. Il personale della Squadra Anticrimine, a seguito di una delicata attività investigativa, ha acclarato elementi di colpevolezza nei confronti degli arrestati anche mediante la captazione di un video postato su facebook da parte di uno dei due che ritraeva la serata danzante e le persone coinvolte nella vicenda. Gli arrestati, raggiunti nelle loro abitazioni, sono stati associati presso la Casa di Reclusione di Sulmona dove ieri sono stati sono stati sottoposti ad interrogatorio di garanzia.

 

 

Fonte ASIpress

Foto di http://www.torinotoday.it

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. I bimbi di Trasacco a lezione dalla Guardia di Finanza: dimostrazione pratica e teoretica con i cani del Soccorso Alpino

Redazione IMN

Avezzano, la Guardia di Finanza sequestra beni per 320mila euro a un imprenditore marsicano

Redazione IMN

Ad Avezzano tutto pronto per le celebrazioni del 103° anniversario del terremoto del 1915

Claudia Ursitti