INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS

Pescasseroli, arrestato uno studente 18enne per spaccio di stupefacenti

I carabinieri delle Stazioni di Pescasseroli, Villetta Barrea, Alfedena e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Castel di Sangro, nell’ambito di indagini di polizia giudiziaria finalizzate a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti fra i giovani nella zona di Pescasseroli ed i Comuni limitrofi, la notte scorsa hanno arrestato uno studente 18enne, incensurato, di Pescasseroli, e denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso tra loro, altri 6 giovani di Pescasseroli, di cui 5 studenti minorenni ed uno operaio.

Gli indagati, nel corso di perquisizioni locale e personali, eseguite in un fondaco utilizzato come luogo di ritrovo di giovani, ubicato in via Roma a Pescasseroli, sono trovati in possesso di: 23 piccoli involucri confezionati con cellophane, contenenti un totale di 30 grammi tra hashish e marijuana; 1 bilancino di precisione; 3 trituratori per marijuana; un coltello con evidenti tracce di sostanze stupefacenti. Sono state poi eseguite ulteriori perquisizioni presso le abitazioni dei giovani individuati nel locale e solo in quella del 18enne (F.G.) i carabinieri hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro: un involucro contenente 520 grammi circa di marjuana; 17 involucri contenenti complessivamente un chilo e 570 grammi di hashish; 200 bustine in cellophane vuote per il confezionamento delle due sostanze stupefacenti; la custodia del bilancino di precisione; la somma contante di 260 euro ritenuta provento di precedente attività di spaccio.

L’arrestato, dopo le formalità di rito eseguite presso il Comando, è stato tradotto nell’abitazione di residenza, dove permarrà in regime di arresti domiciliari, come disposto dall’autorità giudiziaria. I minorenni, invece, sono stati affidati ai propri familiari. Ulteriori indagini sono in corso al fine di appurare l’eventuale coinvolgimento di altri studenti nell’attività di spaccio e comprendere meglio le dinamiche e le modalità del fenomeno. Al vaglio dei carabinieri gli appunti con i nomi dei verosimili acquirenti che potrebbero essere sentiti a breve. Nell’operazione sono stati impiegati 10 carabinieri.

 

 

Fonte: AGI

Foto: ANSA.it

Altre notizie che potrebbero interessarti

Bilancio Aciam, grandi numeri anche per il secondo anno di utile: «Un plauso al senso di squadra e al fine comune»

Gioia Chiostri

Nuovo strappo in Giunta: Biondi revoca le deleghe alla Di Cosimo, rimpasto all’orizzonte politico

Maurizio Di Cintio

Legnini in conferenza stampa: «Dalla sconfitta alla speranza, tocca scrivere pagine di buona politica rispetto a deriva populista»

Maurizio Di Cintio