INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica

Pescara, moli guardiani: pronti 15 milioni di euro

«L’investimento di 15 milioni di euro già in pancia della Regione di Arap per realizzare i nuovi moli guardiani: il progetto è già pronto, nei prossimi giorni lo illustreremo ai pescatori, al sindaco di Pescara, al nuovo comandante della Capitaneria, per verificare quale è lo stato dell’arte della procedura per i nuovi moli guardiani. Servono, accanto ai 15 milioni, altri cinque, ma intanto cominciamo ad appaltare la parte che è già coperta con 15 milioni di euro già pronti nel bilancio non di competenza, ma di cassa della Regione». Lo ha annunciato il governatore d’Abruzzo, Luciano D’Alfonso, nel corso del sopralluogo odierno al cantiere della diga foranea di Pescara. «Abbiamo anche determinato – ha poi spiegato – l’appalto dei lavori della soffolta alla stessa impresa che sta tagliando la diga foranea, per cui ci sono tutte le condizioni, che Moretti ogni volta ha raccomandato a tutela della vita dei pescatori perché non dobbiamo dimenticare che nel 1992 quando partì la procedura per fare la diga foranea la ragione era di rendere sicura la vita dei pescatori perché in quell’anno ci fu la perdita della vita di alcuni operatori del mare. Di lì si determinò la copertura finanziaria di questo grande cantiere. Dobbiamo ringraziare oggi, per allora, l’onorevole Ugo Crescenzi, parlamentare della Dc che è morto, e l’onorevole Amedeo D’Addario che in Commissione Lavori Pubblici fece approvare un emendamento che stanziasse le risorse occorrenti».

«Il progetto – ha sottolineato – venne fatto dalla lontanissima Ancona e naturalmente la lontananza di Ancona produsse un progetto che risolveva al 70% il problema della sicurezza, ma che creò un 30% dei problemi dell’ agibilità del mare. Questo è il dato. Siccome parliamo di opere complesse, non è diabolico verificare, dopo un certo numero di anni, l’efficacia della soluzione, magari metterci mano per trovare soluzione ulteriore. Senza mitologia, senza teologia, senza nessun atteggiamento ideologico. Noi dobbiamo verificare continuamente quale è la riuscita integrale di alcuni investimenti».

 

 

Fonte Ansa

 

Altre notizie che potrebbero interessarti

L’Aquila, ricostruzione completa nel 2022, De Vincenti: «Bisogna accelerare»

Redazione IMN

Abruzzo: operazione “rubino”, 44 misure cautelari

Presenti tutte e quattro le province abruzzesi nelle perquisizioni di questa mattina
Redazione IMN

Il Comune di Collelongo fa squadra con la Guardia Ecozoofila Nazionale: montagna più controllata nei mesi estivi

Gioia Chiostri