INFO MEDIA NEWS
EVENTI NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Pescara, antimafia al completo per il premio Borsellino

Gli eroi antimafia al Teatro Massimo il 26 ottobre in ricordo di Falcone e Borsellino

Sabato 26 ottobre sul palco del teatro Massimo di Pescara ci saranno gli eroi antimafia in una carrellata di testimonianze uniche per ricordare Falcone e Borsellino.

Una manifestazione che vede protagonisti lo Stato e i testimoni dell’antimafia per parlare di mafia, di attentati a colpi di dinamite, di racket, di scorte e di vite blindate. Testimonianze di vita vera, vissuta e reale, di cui molti studenti, fino ad oggi, hanno sentito parlare soltanto nei film o nelle serie televisive ma che sabato avranno la possibilità di apprendere da coloro che lo hanno vissuto in prima persona.

Sarà presente il capo della polizia Prefetto Franco Gabrielli; il Procuratore di Roma Michele Prestipino il quale, dopo aver arrestato Riina e Provenzano in Sicilia, con l’inchiesta Mafia capitale ha spalancato le porte a Roma su un giro mafioso – terroristico che coinvolge terroristi, politici, imprenditori e istituzioni, facendo luce su anni di malaffare; il Procuratore di Reggio Calabria Giovanni Bombardieri, colui che nella città capitale della mafia più potente al mondo organizza le notti bianche della legalità per portare i giovani dentro il palazzo di giustizia; il Procuratore di Torino Roberto Sparagna, nemico della mafia nel nord Italia e colui che ha sgominato la ‘ndrangheta con l’inchiesta Minotauro, portando a oltre 100 arresti; la giovane Alessandra Cerreti, procuratore della Direzione antimafia di Milano nonchè protagonista dell’inchiesta e del processo “All Inside”, che ha consentito l’arresto e la successiva condanna di più di 80 appartenenti alla storica cosca mafiosa Pesce di Rosarno. E ancora il Questore di Palermo Renato Cortese, coordinatore degli arresti dei principali capi mafia siciliani e il Questore di Napoli Alessandro Giuliano, figlio del capo della Squadra Mobile Boris Giuliano, ucciso dalla mafia.

Dunque l’Abruzzo con Pescara ospiterà la testimonianza unica di personalità importanti, mai vista prima d’ora in Italia. Uomini e donne che, memori della nota frase di Falcone “gli uomini passano, le idee restano e continuano a camminare sulle gambe di altri uomini”, hanno deciso di mettere a rischio la loro vita.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Natale di solidarietà per le Sezioni ANFI Avezzano e Cassino

Redazione IMN

‘Giornata mondiale del Libro’, Pescara racconta i suoi poeti scomparsi

Redazione IMN

Avezzano: Assunta Rubeo compie 100 anni

Redazione IMN