INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS

Percepivano l’assegno sociale Inps ma risiedevano all’estero: 31 denunce dalla Guardia di Finanza di Sulmona

Nonostante fossero di fatto residenti all’estero percepivano l’assegno sociale erogato dall’Inps (circa € 450,00 al mese per tredici mensilità), provvidenza, questa, spettante solo ai residenti.

 

La Compagnia della Guardia di Finanza di Sulmona, con l’operazione ‘Vivo all’estero’, dopo oltre due anni di indagini e l’attento vaglio di circa 3.500 posizioni, ha scoperto, grazie anche alla proficua collaborazione fornita dall’INPS, 31 soggetti percettori di trattamenti assistenziali non spettanti per oltre un milione di euro.

 

I responsabili sono stati tutti deferiti all’Autorità Giudiziaria per il reato di truffa. Grazie alle investigazioni svolte dalle Fiamme Gialle, l’INPS ha immediatamente sospeso le erogazioni non dovute, avviando contestualmente il recupero delle somme già elargite, mentre l’A.G. inquirente ha sottoposto a sequestro l’intero ammontare della truffa accertata nei confronti dei singoli responsabili, risultati per lo più essere domiciliati in Paesi del Sud America e dell’Europa dell’Est.

 

Tra i casi più eclatanti, quello di un pensionato, fittiziamente residente in un Comune della valle peligna che oltre all’assegno sociale è risultato percipiente di indennità di accompagnamento per un totale di oltre 80.000 euro; è stata poi scoperta una coppia di coniugi che, sebbene regolarmente iscritti all’anagrafe di un Comune peligno, risultavano essersi trasferiti, dopo aver contratto matrimonio, in uno Stato sudamericano continuando tuttavia a percepire l’assegno sociale per complessivi 100.000,00 euro; e ancora il caso di un’anziana vedova, di genitori italiani, che nonostante risiedesse in Sudamerica, percepiva dagli anni ’90 il sussidio dell’INPS incassato dalla nipote residente in Italia; vi è poi il caso di un soggetto deceduto, dimorante in vita in Sudamerica, sul cui conto corrente continuavano, anche dopo la sua morte, ad essere versati gli assegni sociali incassati dai parenti residenti.

 

 

Fonte: ASIPRESS

 

Foto di: farodiroma.it

Altre notizie che potrebbero interessarti

Avezzano, questa sera la seconda serata della Rassegna ‘FITA’: a teatro con la creatività di Pescara

Redazione IMN

Domani a L’Aquila la terza prova di Coppa Italia di arrampicata sportiva

Redazione IMN

Sgombero di un altro campo rom ad Avezzano, Casciere: «Segnalazione giunta tramite i social»

Gioia Chiostri