INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Per la prima volta donna vice capo Polizia

Maria Luisa Pellizzari nominata dal Consiglio dei ministri. Il 116esimo "corso dei record" per aver registrato un'ampia adesione femminile nel Corpo

Per la prima volta nella sua storia, la Polizia ha un vice capo donna: è il prefetto Maria Luisa Pellizzari, nominata dal Consiglio dei ministri, vice capo vicario della Polizia.

Pellizzari, la cui nomina è stata voluta dal ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e dal capo della Polizia Franco Gabrielli, scrive Ansa, è stata anche la prima donna a dirigere il Servizio centrale operativo, l’eccellenza investigativa del Corpo, e attualmente era alla guida degli istituti di istruzione.

Da sempre attenta ai cambiamenti sociali nel nostro Paese la Polizia ha continuamente adeguato la struttura organizzativa alle mutate esigenze della società.

Come nel 1959 quando, con la legge 1083 del 7 dicembre, venne istituito il Corpo della Polizia femminile.

Festeggiamo dunque oggi i 60 anni da quel cambiamento storico che aprì le porte alle donne nella nostra Amministrazione, la prima a farlo tra tutte le forze di polizia.

La legge prevedeva il concorso per due ruoli: quello delle ispettrici che possedevano la laurea ed erano avviate alla carriera direttiva, e quello delle assistenti che possedevano il diploma ed erano avviate alla carriera di concetto.

Il 116esimo corso della Polizia di Stato è stato soprannominato “il corso dei record” per aver registrato un’ampia adesione femminile nel Corpo, su 340 allievi agenti, 260 erano donne.

Il campo di intervento era molto specifico e necessitava della giusta sensibilità per occuparsi dei reati che riguardavano la tutela della moralità pubblica, della famiglia, delle donne e dei minori.

All’epoca l’opinione pubblica guardò con interesse all’impiego delle prime poliziotte visto che i temi a cui si dovevano dedicare preoccupavano la società del dopoguerra e richiedevano prevenzione, assistenza e umanità.

Il contributo dell’azione delle donne nella nostra Amministrazione è stato fondamentale in quegli anni e lo è tutt’oggi.

Le poliziotte ora sono oltre 15 mila e ricoprono ogni ruolo, dall’agente al dirigente generale e sono impiegate in ogni settore e specialità della nostra istituzione per servire al meglio le comunità.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Pescara, riunito Osservatorio Emigrazione

Relazione in merito ai risultati della Seduta Ordinaria annuale del CRAM svoltasi a Perth, in ...
Redazione IMN

VIDEO. L’ex Crab ancora al centro delle dinamiche comunali di Avezzano, ipotesi Università per la crescita

Gioia Chiostri

Plastic Free per la Vivenza di Avezzano

Dopo l’accordo siglato tra Tekneko, Cam e Comune anche la scuola media Vivenza avrà borracce in ...
Redazione IMN