INFO MEDIA NEWS
NEWS PRIMA PAGINA Sport

Paterno ‘maravilla’: finalmente è primato

 

Paterno bello, cinico e spietato, finalmente autoritario anche lontano dal Dei Marsi, e poi, non da meno, costante, coerente nelle prestazioni come pure nei risultati.

Stavolta la vittoria ha l’aroma buono dell’impresa, i nerazzurri hanno espugnato il ‘Leonardo Petruzzi’ di  Città Sant’Angelo, imponendosi con carattere sull’Angolana seconda in classifica. Freccia inserita, sorpasso riuscito; nel frattempo, a 130 chilometri di distanza, il Capistrello rispediva a casa la capolista di Martinsicuro, spianando la strada verso il vertice alla bella ‘risvegliata’ di Paterno. Più che il bacio di un principe pare che il merito sia tutto del tocco fatato di Alessandro Lucarelli, lui che al suo arrivo aveva chiesto solo un po’ di tempo, garantendo che i risultati sarebbero arrivati.

È stato di parola, le soddisfazioni sono reali e quella classifica aggiornata al termine della 23esima stagionale rassicura i delusi di una prima parte di campionato ormai lontana nei pensieri e nelle giocate. La sesta di ritorno porta la firma del sicario d’area Orlando Aquino, sempre più leader dell’attacco nerazzurro, e di capitan Marcos Bolzan, autore della rete del raddoppio. Inutile la marcatura ad accorciare le distanze di Parmigiani, arrivata nel finale di secondo tempo.

 

«Stiamo raccogliendo i frutti del lavoro fatto in questa fase centrale di campionato. C’è una condivisione di impegno e sacrificio – ha detto a poche ore dal match Alessandro Lucarelli – la voglia di dare il massimo, anche nonostante gli acciacchi e gli infortuni. Stanno crescendo l’autostima e la consapevolezza nei nostri mezzi, e ovviamente i ragazzi stanno cominciando a prenderci gusto. Stiamo con i piedi piantati a terra, Martinsicuro deve ancora recuperare una gara, per cui la testa della classifica potrebbe non essere reale, e poi ci sono quattro squadre in un punto, quindi è tutto ancora da fare. Di certo due mesi fa nessuno avrebbe pensato di ritrovarci là in cima, l’entusiasmo c’è, sono contento, dobbiamo proseguire su questa strada. Sono felice per Aquino, è un attaccante, fare gol è il suo mestiere, e quando cominci a farlo per bene tutte le difficoltà psico-fisiche passano in secondo piano e si supera tutto. Questo suo exploit però è merito di tutta la squadra, i ragazzi giocano bene e lo sostengono nelle giocate. Tutti stanno lavorando al meglio – ha concluso il tecnico – gli attaccanti sono tutti in ottima forma, come Leccese, Paris, Puglia e Di Ruocco».

Altre notizie che potrebbero interessarti

Marsica: oggi non ci sono nuovi positivi

In attesa dell'ultimo bollettino regionale, oggi nel panorama marsicano d'Abruzzo non si ...
Redazione IMN

Ultimo monitoraggio Covid in Italia: Rt medio stabile

Ecco la bozza dell'ultimo monitoraggio dei dati Covid in Italia. Il tasso di occupazione delle ...
Redazione IMN

Giovagnorio e Iulianella a De Angelis: «Dichiarazioni improvvide di un sindaco distratto dai rimpasti»

Redazione IMN