INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Ospedale di Sulmona: trasferimento degli ambulatori causa inagibilità vecchia struttura

Da luglio partirà lo spostamento degli ambulatori all’interno di una struttura provvisoria adiacente alla vecchia ala, dichiarata inagibile. Il trasferimento non comporterà alcun disagio per i pazienti ricoverati in quanto riguarderà solo gli ambulatori che non richiedono assistenza ospedaliera. Si tratta di un provvedimento momentaneo in attesa del completamento del nuovo ospedale di Sulmona.

«Tra la fine del mese corrente e i primi di luglio verranno ultimati i lavori di adeguamento dell’immobile e cominceranno le operazioni di trasferimento degli ambulatori attualmente situati nell’ala vecchia dell’ospedale di Sulmona».  Lo afferma il manager della Asl, Rinaldo Tordera.

«Gli interventi – spiega il manager Tordera – all’interno alla palazzina ubicata vicino l’ospedale, individuata come nuova sede provvisoria delle attività ambulatoriali, procedono speditamente e sono ormai in dirittura d’arrivo. Ultimati i lavori, prenderà il via il trasferimento di arredi, attrezzature e di tutto il materiale necessario per fare in modo che gli ambulatori possano cominciare a operare nel nuovo edificio, mettendo il suggello sull’operazione sicurezza che, dopo le tante promesse degli anni passati, questa governance è riuscita ormai a concretizzare. L’ala vecchia del presidio ospedaliero, da anni dichiarata inagibile e quindi priva dei requisiti di sicurezza, non poteva continuare ad essere sede di tante attività dove lavorano gli operatori sanitari e che ogni giorno è frequentata da tanti utenti».

Il dottor Tordera prosegue: «Nel nuovo edificio, che abbiano reperito a tempo di record e che dispone  di una superficie di 800 metri quadrati, verranno trasferiti quegli ambulatori che erogano prestazioni che non richiedono l’assistenza in ospedale come, per fare un esempio, diabetologia. Ciò significa che, a differenza di quanto è stato impropriamente sostenuto, non sarà necessario spostare pazienti dai reparti dell’ospedale alla nuova palazzina e che non vi saranno quindi i connessi disagi ipotizzati. Con lo spostamento delle attività ambulatoriali», aggiunge, «oltre a garantire la sicurezza di personale e pazienti, che per noi è la vera priorità, offriremo maggior comfort agli utenti in virtù di un ambiente decisamente più adeguato, dotato di sale d’aspetto, spazi ad hoc e, all’esterno, di  un parcheggio per familiari e dipendenti Asl.  Poiché gli operatori sanitari lavoreranno in condizioni migliori le prestazioni saranno ancora più efficienti».

«Peraltro», afferma ancora Tordera, «stiamo valutando l’idea di acquisire ulteriori spazi oltre a quelli già affittati, al fine di prendere in considerazione il trasferimento, oltre agli ambulatori, di alcuni uffici amministrativi ubicati nell’ala vecchia: prenderemo una decisione dopo aver esaminato con attenzione tutti i vari aspetti della questione che, peraltro, ci consentirebbe di risparmiare sul prezzo d’affitto pattuito».

Lo spostamento degli ambulatori costituisce una soluzione provvisoria  in quanto, quando sarà completato il nuovo ospedale di Sulmona, in via di realizzazione, queste attività prenderanno posto all’interno del nuovo nosocomio.

Fonte: Ufficio stampa Asl

Fonte foto: AbruzzoLive

Altre notizie che potrebbero interessarti

Centro nazionale Protezione civile a Sulmona: Gerosolimo presenta il progetto a Delrio

Redazione IMN

Cna Avezzano, restare competitivi anche nel virtuale: successo per il primo Workshop gratuito sul Web Marketing

Gioia Chiostri

‘Riprenditi la vita’: screening gratuiti ad Avezzano per tenere sotto controllo la pressione arteriosa

Gioia Chiostri