INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA

Orso avvistato a Lecce nei Marsi, intanto il sindaco emette l’ordinanza: state a 100 metri dall’animale

L’orso dal ruggito terrificante, dalle movenze ingombranti, animale poco incline alla socializzazione e notoriamente di indole solitaria. Se il signore dei boschi è per definizione schivo e diffidente, a Lecce nei Marsi accade che l’eccezione che conferma la regola trova riscontro nella spiccata predisposizione all’incontro con l’uomo di un esemplare ormai ‘di casa’ nella comunità leccese.

Ieri in serata, dopo alcune segnalazioni di avvistamenti in zona periferica del paese, in particolare in via Torrente, la squadra scientifica del Parco Nazionale d’Abruzzo ha rintracciato l’orso e lo ha narcotizzato procedendo alla radiocollarizzazione dell’animale.

Immediata la risposta dell’amministrazione, in un primo momento attraverso un’ordinanza del sindaco, Gianluca De Angelis, che vieta l’avvicinamento all’orso oltre i cento metri, e in seguito per mezzo di una lettera scritta al Parco con la quale si richiede un protocollo d’intesa sul modello delle sinergie canadesi, che vada a tutelare l’esemplare faunistico e che garantisca, al tempo stesso, la sicurezza dei cittadini.

 

Foto di parks.it

Altre notizie che potrebbero interessarti

Fiera dei Marsi: in vetrina le perle del turismo culturale

Redazione IMN

Francesco Eligi (M5S): «De Angelis le prova tutte, caso netto di avidità di potere»

Gioia Chiostri

Botte agli inviati Rai di ‘Popolo Sovrano’: denunciati dalla Polizia 3 pescaresi

Redazione IMN