INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Omicidio Jennifer: annullata condanna 30 anni

Corte d'Assise d'Appello di Perugia valuterà aggravante per futili motivi

Annullata con rinvio dalla Corte di Cassazione, in relazione all’aggravante dei futili motivi, la sentenza di condanna a 30 anni di carcere a carico di Davide Troilo, l’uomo di 36 anni che il 2 dicembre del 2016, a Pescara, uccise con 17 coltellate l’ex fidanzata Jennifer Sterlecchini.

Troilo – ricorda l’Ansa- era stato condannato in primo grado, con sentenza confermata in appello, per omicidio volontario aggravato dai futili motivi.

Il suo legale, Giancarlo De Marco, ha presentato ricorso in Cassazione contestando l’aggravante dei futili motivi, la mancata concessione delle attenuanti generiche e il mancato accoglimento della richiesta di una nuova perizia psichiatrica per Troilo.

Il caso ora finisce all’attenzione della Corte d’Assise d’Appello di Perugia.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Avezzano, assegnazione dei primi 55 orti urbani: domani la consegna con sindaco e vicesindaco

Gioia Chiostri

VIDEO. Coronavirus, aziende e Partite Iva

La parola al vice presidente nazionale Confcommercio Giovani.
Redazione IMN

#Rigopiano, il bilancio ufficiale è di 6 morti e 11 sopravvissuti

Gioia Chiostri