INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Nuovo Dpcm in vigore da oggi

Da lunedì i cambi di colore: Campania e Romagna rosse, Lombardia arancione rinforzato; Abruzzo resta Arancione con 33 zone "rosse locali"

Governo Draghi, larga fiducia al Senato

In vigore da oggi e fino al 6 aprile il nuovo dpcm anti-Covid. In mattinata riunione del Comitato operativo della Protezione civile, con Figliuolo.

Da lunedì cambieranno i colori di alcune regioni: in rosso la Campania e la Romagna; Friuli Venezia Giulia e Veneto in arancione; bianca la Sardegna, con test obbligatori per gli arrivi. Supera intanto quota 1 l’rt medio nazionale. Oltre 3 milioni i contagi da inizio pandemia.

Il tasso di positività in calo al 6,3%. Altri 297 i decessi.

Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, ha firmato le nuove ordinanze che andranno in vigore a partire da lunedì 8 Marzo. Passano in area arancione le Regioni Friuli Venezia Giulia e Veneto. La Campania e la Romagna passano in zona rossa da lunedì 8 marzo.

In Abruzzo scuole materne e dell’infanzia e barbieri, parrucchieri e centri estetici continueranno ad essere aperti anche nelle zone cosiddette rosse locali istituite dalla Regione, salite a 33.

Il presidente, Marco Marsilio, infatti ha firmato una nuova ordinanza che proroga le maggiori restrizioni per determinate aree.

Di fatto le maggiori restrizioni rappresentano un inasprimento delle misure previste per la zona arancione, in cui si trova l’Abruzzo.

La zona con maggiori restrizioni non sarà più definita ‘rossa’. Il governatore abruzzese pensa alla riapertura delle scuole il 15.

Le misure scatteranno a partire da domenica 7 in provincia di Pescara nei comuni di Castiglione a Casauria e Torre de’ Passeri, e in provincia dell’Aquila nei comuni di Cagnano Amiterno, Capitignano, Castelvecchio Subequo, Ovindoli, Pizzoli e Roccaraso.

Sotto stretta osservazione dalle Asl competenti i comuni di Paglieta, Mozzagrogna, Santa Maria Imbaro, Frisa, Castelfrentano, Roccamontepiano, Casalincontrada, Abbateggio, Carpineto della Nora, Civitaquana e Rosciano.

Per effetto del monitoraggio dell’andamento epidemiologico puntuale, per il comune di Picciano cessa l’applicazione delle maggiori restrizioni, che restano in vigore (salvo rivalutazioni) per tutti gli altri comuni della ex zona rossa almeno fino a domenica 14 compresa.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Alfonsi per la quarta volta in Provincia dell’Aquila

Subito al lavoro per le piccole realtà comunali.
Redazione IMN

Genovesi: “C’è voglia di Lega. Salvini tornerà”

Il candidato sindaco del Carroccio: "Centrodestra ha ritrovato unità"
Redazione IMN

Avezzano, screening gratuito per gli studenti delle medie

Il 5 e 6 gennaio nuova tornata di test in vista della riapertura delle scuole
Redazione IMN