INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Vietato festeggiare Halloween in Abruzzo

Lo ha disposto il governatore Marsilio per scongiurare possibili assembramenti

Quest’anno non si potrà festeggiare Halloween in Abruzzo. Così ha disposto il governatore, Marco Marsilio.

Ieri è stata firmata l’ordinanza numero 94 che dispone il divieto di festeggiare Halloween in luoghi pubblici e norma la visita ai cimiteri in occasione della ricorrenza dei morti.

Nello specifico si ordina che:

1. dalle ore 18.00 del giorno 31 ottobre 2020 e fino alle ore 5.00 del giorno seguente è vietata qualsiasi forma di festeggiamento della ricorrenza di Halloween, sia in spazi all’apertosia in pubblici esercizi quali, a titolo di esempio: centri commerciali, supermercati, esercizi commerciali in genere, alberghi e altre strutture ricettive.

E’ altresì fortemente raccomandato di evitare tali festeggiamenti anche in ambienti privati.

2. dal 30 ottobre al 4 novembre 2020, per i cimiteri comunali, si osservino le seguenti disposizioni:
l’accesso e la permanenza devono avvenire secondo le regole del distanziamento sociale (almeno un metro tra ogni individuo) e previo utilizzo di mascherine;
è vietata qualsiasi forma di assembramento, anche nelle immediate vicinanze di detti luoghi di culto;
sospensione delle cerimonie religiose;

3. i Comuni, anche attivando, ove disponibili, volontari della Protezione Civile regionale,assicurino il rispettodelle disposizioni di cui al precedente punto 2.e prevedano, ove valu-tato opportuno e attuabile, un servizio di misurazione della temperatura corporea a quanti fanno ingresso nei cimiteri;

L’ordinanza è pubblicata sul sito istituzionale della Regione.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Data elezioni, Lolli: «Solo dopo l’incontro con Corte d’Appello»

Redazione IMN

Miss Sorridi Con Noi al reparto di pediatria di Avezzano

Sarà in visita il 20 dicembre all’Ospedale della città capofila della Marsica per portare doni a ...
Redazione IMN

Codacons, 2017: stangata da 986 euro a famiglia

Redazione IMN