INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

No pass, scontri a Roma: Procura apre due inchieste

I magistrati contestano, al momento, i reati di istigazione a delinquere, devastazione e saccheggio

Sono due i fascicoli di indagine avviati dalla Procura di Roma in relazione agli scontri avvenuti sabato nel cuore della Capitale. I pm hanno diviso in due “livelli” l’azione di indagine: il primo riguarda i sei arrestati, ritenuti promotori della rivolta, con l’irruzione nella sede della Cgil, tra cui Roberto Fiore, Giuliano Castellino di Forza Nuova, l’ex Nar Luigi Aronica, l’attivista Pamela Testa e il leader del movimento IoApro, Biagio Passaro. Per loro – scrive l’agenzia di stampa Ansa – i magistrati contestano, al momento, i reati di istigazione a delinquere, devastazione e saccheggio.

I pm nel chiedere la convalida dell’arresto valuteranno ulteriori aggravanti.

ll Copasir, “alla luce dei gravi incidenti verificatisi sabato scorso”, ha predisposto l’audizione del direttore dell’Aisi, Mario Parente. Inoltre, sempre in riferimento a quanto accaduto sabato, è stata chiesta una informativa urgente al ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Abruzzo, “Continua il record delle leggi impugnate”

Paolucci (PD): "Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire. Lo stesso ritornello accadrà anche ...
Redazione IMN

Coronavirus: 314 casi e 11 morti in Abruzzo

Il bollettino di oggi: 72 nuovi contagi in provincia dell'Aquila. 68 ricoverati in terapia ...
Redazione IMN

Draghi atteso al Quirinale, i partiti si dividono

L'ex numero uno della BCE riceverà l'incarico da Mattarella. Veto del M5S, Pd aperto al confronto. ...
Redazione IMN