INFO MEDIA NEWS
NEWS SLIDE TV Sport

Morro D’Oro-Pucetta: super vittoria per la marsicana di Giannini

Morro D’Oro-Pucetta è stata sicuramente una gara all’ultimo respiro: per portare a casa i tre punti, gli uomini di mister Giannini ce l’hanno messa tutta, fino alla fine. E con anima e coraggio sono arrivati alla vittoria. Una trasferta non semplice che però ha risvegliato nei gialloblù la voglia immane di non arrendersi e combattere per 90 minuti.
Tre i giocatori marsicani decisivi: il primo è Colella, letteralmente insuperabile, capace di parare ben due rigori tenendo così accesa la fiammella della speranza. Il secondo è Barrow che gioca una delle sue migliori gare in gialloblù, mettendo in difficoltà la retroguardia casalinga con le sue accelerazioni e suonando la carica con lo stacco di testa imperioso che è valso il gol del pari. Infine Incerto, freddo nel battere Di Giammatteo con un rasoterra a giro dal limite dell’area che si è insaccato nell’angolino del secondo palo.
La gara da subito regala emozioni. Al terzo minuto, alla prima accelerazione di Barrow, Intellini lo stende al limite dell’area e l’arbitro D’Alessandro estrae il cartellino rosso all’indirizzo del difensore biancorosso. Sulla punizione seguente Sabatini impegna Di Giammatteo che devia il pallone in corner. Sembra mettersi bene la gara per il Pucetta, ma pochi minuti dopo è proprio il Morro D’Oro a sbloccare la gara: Di Giacinto batte una punizione tesa in area di rigore, sulla quale si avventa Bizzarri che di testa insacca. Cerca la reazione il Pucetta con Sabatini che, dopo aver recuperato palla sulla trequarti destra, si accentra e va al tiro dal limite, ma la sfera finisce sul fondo. Al 13esimo è il Morro a farsi vivo con una bella combinazione Forcellese – Fossemò – Forcellese con il terzino che va al tiro, ma anche in questo caso la palla termina oltre il secondo palo. Al 16′ Incerto ha la possibilità di battere a rete o di mettere al centro per Barrow, ne esce fuori una cosa a metà e l’occasione sfuma sul fondo.
Al 21esimo Barrow guadagna il fondo e riesce a mettere un bel pallone all’altezza del limite dell’area dove sopraggiunge Mattei, ma il suo tiro non trova la porta. Due minuti dopo è Foglia ad impegnare invano Colella. Al minuto 34 Barrow tenta il tiro ma non trova la porta. Dopo soli due giri di lancette, Aureli ci prova su punizione dalla distanza, Colella però è pronto a bloccare il pallone indirizzato sotto la traversa. Allo scadere del primo tempo, Bizzarri viene atterrato in area. D’Alessandro non ha dubbi e decreta il penalty: sul dischetto va Di Giacinto, ma Colella è bravo ad attendere fino all’ultimo e a bloccare la sfera calciata malamente dal numero 8 biancorosso.
Nella ripresa i ritmi sono un po’ più bassi con il Morro D’Oro in apparente controllo della gara nonostante l’inferiorità numerica dal terzo minuto del primo tempo. Al minuto 63 altro penalty decretato per i biancorossi per un intervento di Colella sempre su Bizzarri. Rigore dubbio questa volta, tranne che per D’Alessandro. Di Giacinto questa volta calcia meglio, angolato e più forte, ma Colella è superaltivo e proteso in tuffo devia il pallone sul palo e sventa la minaccia. Il Pucetta si scuote e torna ad alzare i ritmi: da azione di calcio d’angolo battuto da Sabatini, Barrow sale in cielo e di testa batte imparabilmente Di Giammatteo. Barrow esulta andando a riprendere il pallone in fondo al sacco, che suona come un messaggio chiaro per la squadra per credere nei tre punti. Il gambiano è galvanizzato e si fa rivedere al 79′ con una gran cavalcata palla al piede, ma il suo tiro esce fuori di un soffio.
Il Morro D’Oro è alle corde e fisicamente non ne ha più, nonostante mister Bizzarri abbia effettuato ben quattro cambi. Il Pucetta con coraggio prende supremazia sul finale e Incerto, servito da Mattei va al tiro e segna il gol vittoria.
La partita termina con tre punti importanti e pesanti per il Pucetta che sale all’undicesimo posto, superando la Rosetana, e agguantando il Sant’Omero Palmense. La strada per la salvezza è ancora lunga, ma la gara di oggi ha dimostrato che il Pucetta, con pazienza, concentrazione e voglia può giocarsela contro chiunque.
Fonte e Foto di: Ufficio Stampa – ASD Pucetta

Altre notizie che potrebbero interessarti

L’arte per raccontare ‘Canistro con i suoi colori e la sua storia’: nel weekend estemporanea e collettiva

Redazione IMN

VIDEO. Tutela minori, dalle leggi all’ascolto: focus sulla famiglia ad Avezzano

Kristin Santucci

L’Aquila parte il progetto europeo “L’aquila Include”

Carla Mannetti e Francesco Bignotti: «Siamo giunti alle fasi conclusive di un percorso lungo e ...
Redazione IMN