Spazio Pubblicitario

INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Meteo, dal weekend attesa ondata di maltempo e gelo

Ondata di maltempo, ed ecco che l’Italia si prepara ad una nuova fase perturbata. Su scala generale abbiamo un timido anticiclone delle Azzorre che ci sta, appunto, regalando una pausa dalle forti piogge e dalla neve. Sarà tuttavia una tregua molto breve. Già nel corso del fine settimana infatti, i venti rinforzeranno dai quadranti occidentali e dunque di origine nord atlantica in seno a quali viaggerà una perturbazione diretta verso l’Italia.

 

 

 

Il team de’ iLMeteo.it avvisa che sabato rinforzano i venti di Libeccio con conseguente peggioramento delle condizioni meteo sui versanti occidentali, in particolare fra la Liguria di Levante e l’alta Toscana, zone che potranno essere già bagnate da qualche piovasco. Altrove si innescherà una spiccata variabilità, ma con ancora sole prevalente su tutta l’area adriatica e al sud.

 

 

 

Domenica invece, ecco che il tempo s’incupisce per effetto di un nucleo perturbato in discesa direttamente dal Polo Nord, il cui obbiettivo sarà proprio il Mediterraneo. Al seguito si attiveranno venti meridionali che accompagneranno la prima perturbazione. La parte più attiva transiterà abbastanza velocemente fra il pomeriggio e la sera al Nord, portando un rapido peggioramento. Piogge, dunque, si estenderanno molto rapidamente dal settore Ovest del Nord al resto del Settentrione. Fra la sera e la notte successiva, è attesa una forte fase di maltempo che, oltre a provocare intensi rovesci, porterà nuove copiose nevicate specialmente sul comparto alpino centrale ed orientale intorno ai 700-800m.

 

 

 

Antonio Sanò dice che il tempo peggiorerà temporaneamente anche su molte aree del Centro Italia con piovaschi sparsi più probabili fra la Toscana, l’Umbria, le Marche e l’Abruzzo. Neve sull’Appennino a quote alte. Scarsi gli effetti invece al Meridione dove le uniche precipitazioni potranno interessare, domenica sera/notte, la Campania e la Calabria in particolare l’area tirrenica.

 

 

 

In anteprima nazionale, il direttore Sanò, annuncia una nuova ondata di gelo artico a partire dal giorno di san Valentino. L’Italia piomberà in pieno inverno con la neve che potrebbe tornare a fare la sua comparsa fin sulle coste.

 

 

 

Fonte: Asipress

 

Foto di: Il Vizzarro

Altre notizie che potrebbero interessarti

Emergenza neve Abruzzo: onorificenza di merito al Comando di Nerito di Crognaleto

Redazione IMN

Avezzano, ecco il nuovo sito del Comune: grafica rinnovata e nuova organizzazione dei contenuti

Redazione IMN

Minore evade dalla comunità, intercettato sul treno Pescara-Roma

Redazione IMN