INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Meteo Abruzzo: C’è o no l’allarme neve?

Il Natale innevato è, oramai da qualche anno, solo un nostalgico ricordo. Lo sguardo che cade sulla finestra attraverso la quale si possono ammirare i bianchi fiocchi di neve durante le feste natalizie è, infatti, immagine solo da Film. La regione Abruzzo, in questi ultimi giorni che stanno accompagnando la fine del 2016, è stata caratterizzata da una situazione atmosferica ambigua. Thomas Di Fiore, membro dell’associazione meteorologica aquilana ‘Aq Caputfrigoris’, dopo essere stato contattato dalla Redazione di InfoMediaNews.it, ha dichiarato: «Le condizioni atmosferiche che stanno interessando la nostra Regione stanno andando verso un miglioramento generale. Già da adesso, infatti, stiamo assistendo a delle schiarite. C’è ancora un po’ di neve lungo le più alte cime del Gran Sasso ed anche su quelle della Maiella. Questo tipo di condizione, però, è in via di traslazione verso sud-est nelle prossime ore».

Ciò che di più interessante attira la curiosità di grandi e piccoli cittadini abruzzesi è sicuramente l’arrivo della neve, la quale, ha fatto già capolino proprio in questi giorni. «Proprio ieri sera sono arrivate delle correnti fredde da nord/nord-est, le quali hanno apportato neve  un po’ ovunque sul nostro Appennino, più specificatamente sulle cime del versante orientale, sul Gran Sasso, sulla Maiella ed anche sull’Altopiano delle rocche e sull’Alto Sangro. Si tratta, però, semplicemente di neve accumulata e, infatti, misura solo pochi centimetri».

L’interrogativo, dunque, rimane a volteggiare nella mente di chi ama il bianco inverno. C’è o non c’è il rischio di forti nevicate? Thomas Di Fiore conclude: «Il rischio della neve non c’è, ma, del freddo, invece, sì. Continuerà, infatti, a fare freddo anche questa notte, domani e domani notte. Queste basse temperature rimarranno almeno fino alle porte di Capodanno perché le correnti continueranno a persistere. Il vento, invece, andrà pian piano scemando e quindi lascerà spazio anche a dei valori minimi notturni piuttosto bassi con forti gelate un po’ ovunque, arrivando, addirittura, alla costa».

Toccherà, quindi, attendere nuove correnti da est per osservare ulteriori cambiamenti, ma, al tempo stesso, è necessario stare sempre in allerta, al fine di non farsi trovare impreparati dinanzi a ciò che i fenomeni atmosferici riserveranno per gli inizi di questo nuovo 2017.

Foto di: Italia.it

Altre notizie che potrebbero interessarti

Tagliacozzo: parte la ‘rimessa a nuovo’ del centro cittadino

Redazione IMN

Avezzano, 23enne trovato in possesso di 3mila euro in banconote false

Alice Pagliaroli

VIDEO. Avezzano: Commissioni formate e pronte a partire, la presidente Cosimati mette le cose in chiaro

Gioia Chiostri