INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS Politica PRIMA PAGINA SLIDE TV

Mercato: no a via XX Settembre, forse sì a via Garibaldi

Bocciature e alternative dalla Conferenza dei Servizi in Comune ad Avezzano

AVEZZANO – Mercato del sabato ancora alla ricerca di un’area in centro alternativa all’attuale collocazione nella zona nord.

La Conferenza dei Servizi in Municipio ha escluso l’opzione via XX Settembre perché, come riportato dal vice sindaco e assessore alle attività produttive Crescenzo Presutti, presenta evidenti criticità di carattere tecnico mentre sembrerebbe fattibile quella di via Garibaldi perché, stando ancora alle parole di Presutti, si tratta di un’area che potrebbe andare a svilupparsi all’interno di alcune arterie del centro a partire dall’altezza di Piazza Matteotti, che rimarrebbe comunque libera, scendendo fino alla rotatoria di piazza Orlandini e potrebbe dunque dislocarsi anche su una parte di via Corradini.

La proposta via XX Settembre con tanto di progetto era stata presentata dai quattro consiglieri di Responsabilità Civica, a quel tempo in maggioranza con posizioni critiche e oggi schierati all’opposizione dell’amministrazione del sindaco Gabriele De Angelis mentre l’idea che poggia su via Garibaldi è stata tirata fuori dal consigliere comunale di Forza Italia Giancarlo Cipollone.

Presutti ha annunciato che gli uffici lavoreranno sui dettagli tecnici per poi passare la parola alle associazioni di categoria e ai commercianti del centro al fine di trovare una soluzione condivisa da tutti.

Appare comunque abbastanza difficile che il mercato del sabato venga spostato per riportare i banchi in centro agli inizi di giugno visto che a quella data manca soltanto poco più di una settimana.

LS

Altre notizie che potrebbero interessarti

Santa Croce, tensione dopo i furti, Colella: «Io, la mia famiglia, i dipendenti e i fornitori non ci sentiamo sicuri»

Redazione IMN

I “Musicomio” e Renzo Arbore per la festa di Magliano dei Marsi

Redazione IMN

Teramo: nel centro storico spazio a quattro serate per illustrare i lavori dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale

Redazione IMN