INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

‘Mennea Day’: una corsa indietro nel tempo che punta in direzione Sud

La ‘Freccia del Sud’ ha colpito il suo bersaglio, dritta al centro del cuore delle persone, con una corsa che non si è fermata di certo al 21 marzo del 2013, data della morte del tanto amato corridore. L’Usa Runners di Avezzano, associazione sportiva dilettantistica locale e diretta interessata dell’evento, organizzato per il giorno 12 settembre prossimo, lancia un’iniziativa che appassionerà chi, come loro, ha da sempre avuto un debole per le imprese sportive compiute dal glorioso eroe italiano.mennea-dentro

 

Un’Associazione storica cittadina, questa, in piena attività ancor oggi, nonostante abbia camminato a lungo e sia arrivata un po’ in là con gli anni. Ma non sarà di certo l’età, invece, un problema presente al tipo di partecipazione all’evento del lunedì, che vedrà, come sempre, numerose persone, tra giovani ed adulti, impegnate a ripercorrere la pista da corsa. Un brivido non da poco, quindi, sarà quello che sfiorerà la pelle di chi vivrà con amore, passo dopo passo, la manifestazione sportiva avezzanese. Una scaletta impeccabile, inoltre, è stata architettata in occasione della giornata, dove nulla sarà messo da parte. Anche solo un pensiero, o un gesto, come in questo caso, la semplice corsa, può far riemergere, infatti, quel nocciolo di nostalgico passato nel frutto maturo del mondo attuale. Un passato importante, comunque, che lascia la sua traccia ancora oggi nel non ancora raggiunto record europeo dei 200 mt e che fa nascere, in molti giovani, la giusta carica per raggiungere un traguardo, magari, altrettanto importante.

 

L’Associazione Usa Runners di Avezzano, importante alleata sportiva della città che ha raggiunto alti livelli anche sul piano internazionale, presieduta da Giovanni Pansini, quindi, vuole focalizzare, anche attraverso l’organizzazione di eventi di questo nerbo, l’attenzione maggiormente sul settore giovanile, il quale, potrà, sicuramente, più in avanti, portare diritta la bandiera della tradizione dell’atletica leggera locale, sfornando, magari, di tanto in tanto, anche nuovi campioni.

 

E’ importante, dunque, prepararsi per questa ‘corsa di fine estate’, che darà un assaggio di ciò che il mondo dell’atletica, capitanato dal grande Mennea, ancora adesso, può offrire a tutti gli innamorati dello sport. La corsa ricorderà, inoltre, con gioia, la figura che ha sempre fatto e sempre farà da maestra a tutti i partecipanti coinvolti nel club. Si corre perché ci si vuole emozionare dell’aria che si respira e della terra che, come un fulmine, si calpesta sotto ai piedi. Velocemente si corre, quindi, ma altrettanto lentamente ci si innamora di questo sport dalle tante anime podiste.

Altre notizie che potrebbero interessarti

L’Aquila Calcio annuncia Cima nuovo DS: parte la vendita dei biglietti per il Derby dell’Aragona

Redazione IMN

Mercato di Avezzano: Di Pangrazio e Verdecchia chiedono passo indietro all’amministrazione

Redazione IMN

Una domenica fuoriporta Trabocc(ante) di bellezza tra olio, vino e mare

Kristin Santucci