INFO MEDIA NEWS
NEWS Sport

Marsicane protagoniste ‘d’Eccellenza’: Babbo Natale arriva prima per Paterno e Capistrello

La prima di ritorno per le marsicane d’Eccellenza porta, in un clima già natalizio, anche se non sotto l’albero, punti importanti per avanzare in classifica. Paterno e Capistrello, rispettivamente reduci da un pareggio e una sconfitta, si impongono sulle avversarie, la capolista Real Giulianova e lo Spoltore.

 

Vince 2-1 il Paterno, che si conferma bestia nera del Real Giulianova. Nerazzurri che partono in quinta, le reti della squadra di casa arrivano, infatti, già nei primi dieci minuti del match. La partita si sblocca su un episodio. Calcio d’angolo dalla destra, vistoso tocco con il braccio di D’Alessandro e l’arbitro assegna il rigore per il Paterno. Va Giglio dagli 11 metri e spiazza l’estremo difensore giallorosso. Neanche il tempo di consentire agli avversari un accenno di reazione, che si concretizza la rete del 2-0. L’azione si sviluppa sulla sinistra. Fraseggio Paterno, palla a Della Penna, che si accentra e lascia partire un rasoterra. La sfera si insacca alle spalle del portiere della Real Giulianova ed è 2-0 Paterno. La capolista accusa il colpo e la prima fase del match si chiude sulla scia di povere emozioni.

 

Secondo tempo di aggressività per gli ospiti, pericolosi soprattutto con Tozzi Borsoi, che impensierisce Cattafesta con un velenoso colpo di testa, ma il portiere nerazzurro è bravo a deviare in angolo. Pochi minuti dopo nuovo pericolo nell’area dei padroni di casa, Di Paolo, però, a pochi passi dalla linea di porta, manca l’aggancio e il Paterno si salva da un gol che avrebbe potuto riaprire i giochi. Alla mezz’ora prevale la stanchezza e la gara si spegne. C’è ancora tempo, però, per gli ultimi scampoli di gioco. Flavioni stende Iaboni lanciato in contropiede. Rosso diretto per il giallorosso. Il Real Giulianova, sebbene in inferiorità numerica, insiste ad attaccare e riduce il passivo al 7’ di recupero, grazie ad un penalty realizzato da Tozzi Borsoi.

 

Vittoria che fa notizia per il Capistrello. I granata tornano dalla trasferta di Spoltore con tre punti sul groppone, dopo una prestazione attenta, ordinata e matura. Il match finisce 0-1 per gli ospiti, bravi a sfruttare una delle poche azioni veramente pericolose della gara.

 

La squadra di casa parte forte, ma gli undici di mister Iodice sono compatti e riescono a contenere i pericoli. Avari di emozioni i primi 45 minuti di gioco. Il primo pericolo, non a caso, arriva al 29’, con un tiro di Leccese che termina alto sopra la traversa. Solo al minuto 45 lo Spoltore riesce ad impensierire gli avversari, con un’azione dalla destra. La firma Luca Di Marco, che elude due avversari e poi serve Sanchez. Tiro sul primo palo, ma Carnevali è reattivo e devia in angolo. Si chiude 0-0 il primo tempo.

 

Nella seconda frazione di gioco pochi i pericoli portati nelle aree di rigore avversarie da entrambe le parti e pochi, anche, gli spazi in campo per colpire. Il Capistrello prende in mano il pallino del gioco ma non riesce a colpire. Si arriva, così, al minuto 42, quando la partita sembrava destinata ad un pareggio a reti bianche. Il Capistrello avanza, cross dalla sinistra per il giovane Paneccasio, che, solo in area di rigore, controlla la palla e lascia partire un tiro che si infila alla sinistra del portiere avversario. 1-0 Capistrello, tre punti che fanno soprattutto morale, viste le palesi difficoltà fin qui dimostrate dai granata nel fare risultato fuori casa.

 

Terzo posto in solitaria per il Paterno, a quota 33 punti e a sole quattro lunghezze dalla vetta, occupata dal Real Giulianova.  Sale a 25 punti, invece, il Capistrello di Iodice, che resta a metà classifica e che ora dovrà affrontare l’impegno casalingo contro la temibile Renato Curi Angolana.

 

 

Foto di: Diamilia Dorazio

Altre notizie che potrebbero interessarti

Si è spento Stephen Hawking, lo scienziato che ha rivoluzionato lo studio dell’universo

Redazione IMN

Danni da fauna selvatica in Abruzzo: indennizzi del 100% sempre più vicini

Redazione IMN

VIDEO. S.O.S. Centro Trasfusionale di Avezzano in carenza di organico, la Asl 1 arriva in soccorso: il 19 aprile una nuova infermiera

Gioia Chiostri