INFO MEDIA NEWS
Cultura NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Magliano dei Marsi: il 13 luglio torna il “Cappello delle donne”

Iniziativa per la sensibilizzazione contro la violenza di genere

Fervono i preparativi per il “Cappello delle Donne”, manifestazione volta a sensibilizzare il territorio marsicano sui temi contro la violenza sulle donne. L’iniziativa che avrà luogo il 13 luglio è promossa da “La casa delle donne nella Marsica” centro antiviolenza e rifugio segreto per le donne vittime di maltrattamenti che opera sul territorio da tre anni. Il festival prevede che gli artisti si esibiscano a “cappello” per le strade di Magliano dei Marsi. Una sfida nella quale non è importante chi vince ma il messaggio di libertà che si vuole lanciare. Quest’anno oltre ai musicisti si esibiranno attori di teatro provenienti da tutta Italia. La giuria è presieduta da Tiziana Foschi. Al progetto hanno aderito tante realtà teatrali dell’Abruzzo e del Lazio, non solo attraverso la partecipazione degli attori, ma anche offrendo spazio all’interno dei propri programmi invernali. Infatti il vincitore del festival diventerà rappresentante dei temi trattati nella manifestazione e li porterà in scena all’interno delle stagioni teatrali. Le prime adesioni importanti sono quelle del territorio, con Lino Guanciale che sponsorizza l’evento e il Teatro Talìa di Tagliacozzo, ma anche Roma con il Teatro Tor Bella Monaca e La Casa Internazionale delle Donne. Le adesioni sono in corso di ampliamento e verranno ufficializzate nei prossimi giorni.
La manifestazione sarà arricchita da vari stand tra cui: laboratori per bambini, esposizione di prodotti d’artigianato, enogastronomia.

Altre notizie che potrebbero interessarti

“Drugstore” a San Pelino: due arresti

Operazione delle Fiamme Gialle nella frazione avezzanese: sequestrati 15 mila euro in contanti
Redazione IMN

Al MuMi di Francavilla la mostra Eschatology

Lo spirituale al centro della ricerca di Mario Vespasiani
Redazione IMN

Futuri geometri e ragionieri: sempre più vicina la data del rientro nell’edificio di Viale Mazzini a Sulmona

Redazione IMN