INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

LFoundry, altra fumata nera

Nulla di fatto dall'incontro con l'assessore Febbo

LFoundry, sindacati incontrano Febbo

Ieri si è svolto a Pescara l’incontro tra i dirigenti di LFoundry, le organizzazioni sindacali e le RSU di stabilimento. L’incontro è stato coordinato e voluto dall’Assessore alle Attività produttive della Regione Abruzzo, sollecitato più volte dalle stesse parti sociali, a distanza di circa sei mesi dall’ultimo appuntamento con le Istituzioni presso il MiSE.

La proprietà, per voce dell’AD, si è resa disponibile ai quesiti delle OoSs. “I temi – si legge in una nota di UILM – emersi durante il confronto hanno riguardato prevalentemente lo stato attuale della tenuta economica ed industriale post-Covid e le prospettive strategiche future.
Nonostante l’impatto contenuto determinato dall’emergenza Covid, gli scenari produttivi dei prossimi mesi vedranno un calo di circa il 25 % della capienza in linea oggi utilizzata (95% del totale) a causa della crisi dell’Automotive.

Su questo aspetto le OoSs non hanno ricevuto rassicurazioni sulla possibilità di diversificare i prodotti che limiterebbero gli impatti nel momento in cui scende la domanda dei sensori dedicati al settore auto.

E’ stato segnalato un cospicuo ritardo di consegna al cliente di circa 24K wafers, causato dalle misure contro la pandemia e dai due recenti Power down, da dover recuperare con il nostro maggior cliente.

In relazione agli eventuali ammortizzatori ancora disponibili la proprietà ha dichiarato di non volerne fare richiesta fino alla fine del Terzo Quarter (fine settembre).

Permangono tutte le preoccupazioni ante Covid: dall’emorragia di personale e competenze che stanno lasciando l’Azienda, la mancanza di una
strategia consona ad una multinazionale o aspirante tale , l’assenza di volontà di mettere in comune risorse pubbliche e private per aumentare la catena del valore cosi come raccomanda il continente in cui si trova il sito, l’insufficienza di prospettiva di crescita di reddito delle lavoratrici e
dei lavoratori fortemente penalizzati in questi anni e veri ‘azionisti’ di una proprietà che oggi pone sul tavolo ancora una volta solo una prospettiva di autofinanziamento!

Prossimo appuntamento in Regione a Dicembre per una verifica, attendiamo la convocazione al MiSE”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

La Commissione Pari Opportunità regionale promuove il ‘Patto delle donne’ in vista delle elezioni regionali

Redazione IMN

Mega discarica Cupello, porto di Pescara, acqua minerale Canistro: convocato Comitato VIA il 13 settembre

Redazione IMN

Il mercato dell’Avezzano Calcio: tra sogni e ritorni illustri

Il club è al lavoro per apportare migliorie all'organico a disposizione di Liguori
Redazione IMN