INFO MEDIA NEWS
NEWS SLIDE TV Sport

Il Caruscino battezza prima annata Serie D Calcio a 5

Molti i giovani che vogliono condividere momenti importanti di sport. Responsabile unico del progetto è il nuovo dirigente Giovanni Tittone.

Inizia una nuova, attesissima avventura per la società sportiva dell’ASD San Giuseppe Caruscino. Il club di Avezzano, infatti, si appresta ad avviare la sua prima annata di Calcio a 5, nella Serie D regionale.

Alla base di questa nuova realtà, la volontà di molti giovani di condividere momenti di sport prendendo parte ad un campionato ufficiale, anche in virtù della crescita esponenziale del Calcio a 5 a cui si assiste a livello nazionale.

Il Caruscino, dunque, seguendo l’esempio di altre e più importanti società, vuole cercare una crescita tecnica dei propri ragazzi, sempre nel rispetto dei sani principi della lealtà e correttezza sportiva. La squadra effettuerà le partite casalinghe il sabato pomeriggio presso l’impianto La Marinara località Papacqua in Caruscino (Avezzano).

Responsabile unico del progetto è il nuovo dirigente Giovanni Tittone che vestirà anche i panni di allenatore e direttore tecnico. Proprio il mister si è espresso così sulla nascita di questa nuova realtà: “Mi sono avvicinato a questa società perché avevo voglia di iniziare una nuova avventura: questo mio desiderio è coinciso con le esigenze del Caruscino, che ho scelto dopo aver riscontrato una grande serietà, caratteristica della dirigenza che mi ha davvero soddisfatto“. Sul campionato, Tittone ha sottolineato che “è il nostro primo anno in Serie D, l’aspettativa è alta ma dobbiamo rimanere con i piedi saldamente ancorati per terra: questa non può che essere la stagione in cui iniziare a costruire un progetto duraturo nel tempo”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. San Benedetto Venere, la carica del mister: «Non ci nascondiamo, rosa di prima scelta»

Alice Pagliaroli

Muore a 64 anni per una malattia neurologica acuta, effettuato sul corpo un prelievo multiorgano

Gioia Chiostri

VIDEO. L’Angizia orgogliosa dopo i Play Off, Margagliotti: «Una stagione che incornicerei»

Alice Pagliaroli