INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS

L’Aquila, ricercato l’albanese che nel 2013 rapinò una donna

La Polizia dell’Aquila ha individuato i due autori della rapina avvenuta nel febbraio 2013 a danno di una 50enne dopo che aveva prelevato del denaro dall’ATM della Carispaq agenzia del Torrione a L’Aquila.

Sono due albanesi, uno deceduto, e uno attivamente ricercato in campo internazionale, A.X., 23 anni oggi, 20enne al momento del fatto. E’ accusato di rapina aggravata in concorso. La donna, dopo le operazioni di prelievo, rientrata in auto, veniva raggiunta da un individuo che entrato in macchina la afferrava per i capelli sottraendole il portafoglio che si trovava appoggiato sul sedile anteriore lato passeggero. La vittima riusciva a sottrarsi alla presa del rapinatore scendendo dall’auto ma veniva raggiunta da altro individuo che, dopo averla afferrata, la scaraventava a terra, per poi colpirla con dei calci. Al termine di tale azione, i due individui si allontanavano di corsa.

Ad inchiodare l’albanese una serie di riscontri e non ultima l’analisi del profilo facebook che ha permesso il riscontro con immagini di videosorveglianza di esercizi vicino al luogo del fatto. L’analisi delle celle telefoniche hanno fornito ulteriore supporto, rilevando, quel giorno, la presenza dei rapinatori proprio a L’Aquila.

Su richiesta della Procura dell’Aquila venivano emesse dal Gip del Tribunale dell’Aquila 2 ordinanze di custodia cautelare in carcere a carico dei due stranieri con avviso alle Autorità albanesi, dove i due erano rimpatriati. I successivi sviluppi d’indagine hanno permesso di accertare che uno è deceduto il 2 ottobre 2013 in un ospedale in quanto attinto da colpi d’arma da fuoco in un appartamento di Valona. A.X. è attivamente ricercato in campo internazionale ed in Albania e le autorità confidano in una sua consegna spontanea.

Fonte: ASIpress

 

Altre notizie che potrebbero interessarti

Economia, la spesa delle famiglie abruzzesi è ancora sotto i livelli del 2007

Redazione IMN

Avezzano, domani il question time: luci accese sul caso Gielle

Redazione IMN

Assalto all’ex Tercas: arrestato 30enne foggiano pluripregiudicato

Redazione IMN