INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

L’Aquila, minore punta coltello contro coetaneo

Caos in centro, nel capoluogo. Lite iniziata probabilmente per futili motivi. Spintoni tra ragazzi mentre erano a passeggio. 3 condotti in caserma per l'identificazione e il successivo raffinamento alla comunità per minori.

Parapiglia in centro, ieri sera, a L’Aquila, tra minori, precisamente tra Corso Vittorio Emanuele e i portici di San Bernardino. Spunta però anche un’arma bianca, un coltello a serramanico, che sarebbe stato puntato da un minore contro un suo coetaneo.

Il fratello del giovane minacciato, più grande d’età rispetto agli altri, a quel punto, vista la scena di fronte ai suoi occhi, avrebbe cominciato a rispondere con le mani.

E’ intervenuta, per sedare gli animi, la Squadra Mobile dell’Aquila. I presenti sono stati tutti identificati dagli agenti della Polizia di Stato del capoluogo.

Più che di una mega rissa vera e propria, si sarebbe trattato di un parapiglia fra parecchi ragazzi, tutti giovanissimi, che si sono trovati in piazza al momento del fatto.

3 dei ragazzi coinvolti, ieri sera, sono stati portati in ufficio in caserma dai poliziotti, ossia il gruppo di giovani da cui sarebbe partito il tutto e che avrebbero avuto con loro il temperino. I 3 sono stati in seduta stante riaffidati alla comunità di cui fanno parte, una comunità per minori dell’Aquila.

I fatti sono accaduti verso le 19 di sera. In tutto sono stati coinvolti dal caos serale circa 10 ragazzi, tra cui anche qualche straniero.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Il silenzio più spietato è quello della mente: mamma Monica racconta la normalità di suo figlio sordo con parole di carta

Gioia Chiostri

Batosta Paterno, a Cupello perde 1-0 e scala al terzo posto

Redazione IMN

Il sindaco di Aielli: “Personale sanitario lasciato solo”

"Mi rendo conto di quanta precarietà c'è. Per questo ho acquistato test istantanei".
Redazione IMN